Maltempo in Sudafrica: quasi 400 morti per inondazioni, nuove piogge a Est

La maggior parte delle vittime sono state registrate a Durban, una città portuale del KwaZulu-Natal sull'Oceano Indiano

MeteoWeb

Il Sudafrica è stato devastato negli ultimi giorni da forti inondazioni che hanno ucciso quasi 400 persone e distrutto migliaia di case sulla costa orientale, mettendo gli operatori di emergenza in allarm. Un nuovo bilancio delle autorità ha portato il numero dei morti a 398, con 27 dispersi. La maggior parte delle vittime sono state registrate a Durban, una città portuale del KwaZulu-Natal sull’Oceano Indiano, dove piogge pesanti sono cadute dallo scorso fine settimana.

I danni permanenti, arrivati con la pioggia di oggi, peggiorano la situazione nelle zone colpite“, ha detto all’AFP Shawn Herbst di Netcare 911. L’esercito, le squadre speciali della polizia e gli elicotteri sono stati dispiegati. Sono venuti in aiuto anche soccorritori di altre province. Secondo l’Istituto Nazionale di Meteorologia, le piogge sono ora più leggere ma il rischio di ulteriori inondazioni e frane è alto su terreni già impregnati d’acqua. “Stiamo ricevendo chiamate in continuazione, ogni giorno“, dice Travis Trower, direttore dell’organizzazione volontaria di salvataggio, Rescue South Africa.

Foto Ansa