Altro incidente sul lago di Braies, passeggiano sul ghiaccio ma si spezza: cadono 8 persone, grave un bimbo di 7 mesi

Si tratta del terzo incidente, il più grave, in due giorni sul lago di Braies: 8 persone sono cadute in acqua dopo che il ghiaccio sotto i loro piedi si è spezzato

MeteoWeb

Altro incidente sul lago di Braies, in Alto Adige. Dopo quello avvenuto nel giorno di Pasqua, anche oggi, nel giorno di Pasquetta, si è verificato un incidente molto simile. 8 persone, tra cui un bambino di 7 mesi, stavano camminando sulla superficie ghiacciata del lago, resa fragile dalle temperature in aumento degli ultimi giorni, quando il ghiaccio si è spezzato, facendoli finire in acqua. La prima a cadere in acqua – secondo le prime informazioni – sarebbe stata la famiglia con il piccolo di 7 mesi e successivamente le altre persone, intervenute per tentare di dare i soccorsi.

In una concitata operazione di salvataggio, i servizi di emergenza, intervenuti tempestivamente, sono riusciti a salvare tutte le persone, che sono in condizioni di forte ipotermia. Le persone sono tutte di nazionalità italiana. Mentre il bambino e una persona si trovano presso l’ospedale di Innsbruck, le altre 6 si trovano in tre strutture dell’Alto Adige.

Si tratta del terzo incidente, il più grave, in due giorni sul lago di Braies. Ieri, i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire due volte per salvare alcune persone cadute in acqua mentre passeggiavano sulla superficie ghiacciata. Nel primo caso, è stata coinvolta una donna milanese che stava passeggiando con il cane, seguita dal marito 60enne e dalla figlia 30enne, caduti nel tentativo di aiutarla. Tutti e tre sono stati recuperati e portati all’ospedale di San Candido con ferite leggere e un principio di ipotermia.

Un altro incidente ha visto protagonisti tre giovani turisti di Udine, che hanno sfondato il ghiaccio sulla sponda occidentale e sono stati salvati da alcuni passanti, rifiutando poi il ricovero in ospedale.