Previsioni Meteo, piogge ricorrenti su molte regioni nella terza decade di aprile: le aree più esposte

Previsioni Meteo: piogge ricorrenti su molte regioni e temperature più o meno nella norma. Ecco i dettagli con le aree più esposte all'instabilità

MeteoWeb

Le previsioni meteo sul medio lungo periodo, essenzialmente per la terza decade di aprile, continuano a prospettare l’arrivo di una circolazione persistentemente instabile di matrice atlantica. Dunque, l’ultima parte del mese potrebbe essere contrassegnata dall’arrivo di piogge diffuse e spesso ricorrenti su molti settori. Un dato importante che emerge dalle simulazioni modellistiche è l’arrivo delle piogge, e diremmo anche finalmente, su molte delle aree tartassate da una persistente siccità oramai da mesi.

La circolazione prevalente già da inizio terza decade e poi per quasi tutto il prosieguo del mese, vedrà nuclei oceanici perturbati in quota in ricorrente penetrazione, attraverso il Golfo di Biscaglia, la Francia e la Spagna, verso il Mediterraneo centro-occidentale, talora anche con azioni depressionarie al suolo in prossimità del Tirreno. La direttrice della massa d’aria favorirà senz’altro precipitazioni, oltre che su tutte le regioni tirreniche, anche su buona parte del Nord. Dalla mappa anomalia piogge allegata, è bene visibile come i fenomeni, attesi a fasi alterne su tutto il paese, potranno essere un po’ più irregolari sui settori alpini e pre-alpini centro-orientali, sul Friuli-Venezia Giulia, diffusamente sul Sud peninsulare; fenomeni, invece, più intensi e localmente anche più forti sui rimanenti settori contrassegnati dalla colorazione a scala di rosa-viola. In particolare, le piogge più insistenti e spesso anche forti potranno riguardare proprio la fascia tirrenica centro-settentrionale, quindi il Lazio, la Toscana, la Liguria, il Piemonte, parte dell’Emilia e la Lombardia sud-occidentale. Sotto l’aspetto termico, i valori sono previsti rientrare verso la media su gran parte del paese, dopo il calo più significativo atteso nelle festività pasquali,  probabilmente con valori localmente anche un po’ sotto media sulle regioni settentrionali, solo  leggermente sopra al Sud.