Raid ucraino in Russia: deposito di petrolio in fiamme a Belgorod | FOTO e VIDEO

Otto serbatoi di carburante sono in fiamme nel deposito petrolifero di Belgorod, in Russia

/
MeteoWeb

La Russia ha accusato l’Ucraina di aver lanciato un attacco contro la città russa di Belgorod, che si trova a meno di 50 km dal confine settentrionale ucraino, provocando l’incendio di un deposito di petrolio. Si tratta della prima accusa di un raid ucraino sul suolo russo dall’inizio dell’invasione.

Secondo il governatore regionale Vyacheslav Gladkov, il raid è stato sferrato da due elicotteri ucraini che sono penetrati in territorio russo volando a bassa quota. “Non ci sono feriti“, ha precisato, evidenziando che i vigili del fuoco sono in azione e che “non c’è minaccia per la popolazione“. La zona è stata evacuata.

Rosneft, che gestisce il sito, ha fatto sapere che tutto il personale è stato evacuato e non ci sono feriti. Secondo Ria Novosti sono stati colpiti 8 serbatoi di benzina e gasolio, mandando in fiamme duemila metri cubi di combustibile.

Guerra Ucraina: serbatoi di carburante in fiamme a Belgorod in Russia | VIDEO

Russia: in fiamme a Belgorod 8 depositi di carburante | VIDEO

Raid ucraino in Russia: elicotteri volano a bassa quota | VIDEO

Attacco ucraino a deposito di petrolio russo a Belgorod | VIDEO

Guerra Ucraina: in fiamme serbatoi di carburante in Russia | VIDEO

Belgorod: attacco ucraino a deposito di petrolio russo | VIDEO

Raid ucraino in Russia | VIDEO