Il satellite Copernicus ci porta a Barranquilla, in Colombia

Barranquilla, la capitale del dipartimento Atlántico nella Colombia nord-ovest, è mostrata in questa immagine acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2

MeteoWeb

Barranquilla, visibile in grigio nella parte alta dell’immagine, copre un’area di circa 155 km quadrati ed è la quarta città più popolosa della Colombia dopo Bogotá, Medellín e Cali. La città di Barranquilla funge da principale centro di commercio per la Colombia, ospitando il più grande porto del Mar dei Caraibi. Grazie a questo famoso porto, Barranquilla ha ottenuto il soprannome di ‘Porta d’Oro della Colombia’ (‘La Puerta de Oro de Colombia’ in spagnolo).

La città sorge strategicamente vicino al delta del fiume Magdalena, uno dei principali fiumi della Colombia, che scorre verso nord per circa 1.500 km attraverso la metà occidentale del Paese prima di sfociare nel Mar dei Caraibi.

A causa della grande quantità di sedimento, come si può vedere dall’esteso pennacchio di sedimento alla sua foce e dal colore brunastro delle sue acque, il Magdalena richiede frequenti drenaggi del suo canale principale per consentire l’accesso al porto di Barranquilla alle navi d ‘altura. Questa immagine, acquisita a marzo 2021, è stata presa poco prima dell’inizio della stagione delle piogge che cade nel mese di aprile.

L’area urbana di Barranquilla, con le piste dell’aeroporto visibili a sud della città, contrasta con le paludi stagnanti di Ciénaga Grande de Santa Marta che si trovano a est, visibili in verde scuro. Scelte come Sito Ramsar di Importanza Internazionale, il luogo è considerato di grande rilevanza grazie al suo ecosistema di mangrovie, che è il più esteso della costa caraibica della Colombia. Esso riveste anche il ruolo di habitat e riserva alimentare invernale per diverse specie di volatili.

Altre caratteristiche rilevanti dell’immagine comprendono la Riserva di El Guajaro, a circa 50 km a sud di Barranquilla. La riserva venne creata dall’unione di sette paludi più piccole presenti nell’area per fornire acqua per l’irrigazione agricola. In aggiunta a scarichi fognari, la riserva deflussi agricoli, in particolare la stagione delle piogge, che porta a stati di trofizzazione dell’acqua, generalmente accompagnati da proliferazione di dannosi microorganismi durante la stagione delle piogge.

Questi tipi di alghe, che sono comunemente presenti nell’acqua dolce e negli ecosistemi salini, sono probabilmente il motivo per cui nell’immagine il lago appare di colore verde smeraldo. I dati raccolti dalla missione Copernicus Sentinel-2 possono tracciare la crescita e la diffusione di diffusionese fioriture di alghe, danno di tutti gliertare e di mitigare gli urti dannosi per il turismo e per l’industria ittica.