SpaceX di Elon Musk lancia nuovo satellite spia per gli USA

NROL-85 è stato il 148° lancio del Falcon 9 e la 14ª missione del vettore nel 2022

MeteoWeb

Un razzo Falcon 9 SpaceX ha lanciato un satellite spia del National Reconnaissance Office degli Stati Uniti ieri, 17 aprile, dalla base di Vandenberg, in California. Il payload, designato NROL-85, è stato la 2ª missione dell’anno dell’agenzia e il secondo lancio orbitale del 2022 dal Western Range.

Il Falcon 9 è decollato dallo Space Launch Complex 4 East alle 15:13 ora italiana. Dopo la separazione dallo stadio superiore, il primo stadio del razzo è atterrato nella Landing Zone 4 circa 8 minuti dopo il liftoff. E’ stato il 114° recupero di booster di SpaceX avvenuto con successo.

Il primo stadio che ha portato in orbita NROL-85 è precedentemente decollato con a bordo NROL-87, a febbraio. NROL-85 è la prima missione dell’NRO a riutilizzare un razzo Falcon 9 SpaceX. NROL-87 è stato il primo lancio NRO di un razzo SpaceX Falcon 9 destinato a essere riutilizzato per una missione futura.

Su richiesta dell’NRO, SpaceX non ha mostrato alcuna immagine dello stadio superiore del razzo e ha interrotto il webcast dopo l’atterraggio del primo stadio. L’azienda aerospaziale di Elon Musk ha ricevuto un contratto dalla US Air Force nel febbraio 2019 per il lancio di NROL-85 e NROL-87. La compagnia aveva precedentemente lanciato satelliti NRO con contratti commerciali.

NRO costruisce e gestisce satelliti di sorveglianza e intelligence del governo degli Stati Uniti. NROL-85 è la 61ª missione lanciata dall’agenzia da quando la sua esistenza è stata rivelata nel 1996.

Quello di ieri è stato il 148° lancio del Falcon 9 e la 14ª missione del razzo nel 2022.