Torna la bella stagione e gli insetti volanti: a quali prestare attenzione in questo periodo

L'arrivo della bella stagione coincide con il ritorno di fastidiosi insetti volanti come zanzare, mosche, vespe e calabroni

MeteoWeb

La bella stagione è ormai iniziata e se, da una parte, attendevamo con ansia questo periodo, dall’altra questo coincide con il ritorno di fastidiosi insetti volanti come zanzare, mosche, vespe e calabroni per citarne alcuni. Insetti che tornano a proliferare e che possono generare spiacevoli infestazioni, sia in abitazioni private, sia in ambienti di lavoro e spazi industriali, magazzini, stabilimenti produttivi, provocando danni per l’ambiente e per l’uomo.

Spesso, la collettività sottovaluta i rischi derivanti dal contatto con questi infestanti, ma mosche e zanzare ad esempio, sono molto più pericolose di quanto si possa pensare perché possono essere vettori di diversi microrganismi patogeni” – spiega Ester Papa, Technical Manager di Rentokil Italia. A causa della loro abitudine di posarsi su rifiuti e feci, le mosche trasportano attraverso le loro zampe milioni di microrganismi nocivi per la salute dell’uomo. La presenza di mosche in uno stabilimento di produzione alimentare o in ambienti sanitari rappresenta un rischio enorme di contaminazione che solo un’azione di monitoraggio, controllo e prevenzione può scongiurare”.

Il controllo degli insetti volanti è quindi una prassi igienica e di sicurezza indispensabile e agire con soluzioni integrate di prevenzione e contrasto alla proliferazione è la chiave per evitare problemi. Per farlo è necessario affidarsi a tecnici esperti che sanno consigliare le giuste misure e pratiche da adottare per prevenire e eliminare le infestazioni. E le aziende, sanno come scegliere il proprio partner per la disinfestazione?

Rentokil – azienda leader nella consulenza e nell’offerta di servizi diversificati e specializzati per il Pest Control del gruppo Rentokil Initial – ha condotto una ricerca a livello globale che ha analizzato quali fattori influenzano il processo decisionale delle imprese commerciali nella scelta di un’azienda di disinfestazione.

Tra i fattori chiave ci sono ad esempio l’approccio verso la sostenibilità, l’innovazione tecnologica e la competenza, ma anche aspetti che riguardano la reputazione dell’azienda, la fiducia e la modalità in cui viene svolto il servizio.

Guardando ai dati italiani ad esempio, per il 76% dei rispondenti affidabilità e velocità del servizio rappresentano uno dei fattori più rilevanti nella scelta del fornitore. Inoltre, la riduzione di rifiuti (84%) e la riduzione dell’uso di prodotti chimici o pesticidi (83%) sono, per gli intervistati della penisola, due modalità importanti con cui il fornitore può raggiungere gli obiettivi di sostenibilità dell’azienda.

Avere il supporto di professionisti della disinfestazione significa agire in modo efficace ed efficiente su diversi fronti, risolvendo l’infestazione, ma guardando più in generale all’equilibrio dell’ecosistema naturale” – continua Ester Papa, Technical Manager di Rentokil Italia. “Tecnici esperti, competenti e affidabili sanno come muoversi sia in fase preventiva, sia nel caso in cui si fosse già in presenza di un’infestazione. E sanno farlo attraverso tecniche e metodologie sicure per la salute delle persone e per l’ambiente, puntando a una gestione più responsabile delle risorse naturali e con un’attenzione particolare all’utilizzo di prodotti a minor impatto sull’ecosistema grazie a trattamenti biologici, a bassa tossicità e ad azione selettiva”.

Nello specifico, gli insetti volanti a cui prestare maggiore attenzione in questo periodo e nella stagione estiva sono:

  1. Mosche: la loro presenza in casa, in ambienti di lavoro e spazi industriali può costituire un problema per la salute a causa della loro spiacevole abitudine di posarsi e cibarsi di rifiuti, feci e altre sostanze che, trasportate dagli insetti stessi, possono contaminare le superfici e trasmettere malattie come la Salmonella e l’Escherichia coli. Per le aziende, soprattutto quelle del settore alimentare, un’infestazione di mosche può rappresentare un vero e proprio danno ai prodotti, alla salute dei consumatori e all’immagine dell’azienda stessa. Rentokil propone programmi di disinfestazione mirati all’eliminazione delle mosche sia in fase larvale che adulta per ottenere un controllo efficace ed efficiente sull’evoluzione delle infestazioni.
  2. Zanzare: sono tra gli insetti più fastidiosi della stagione a causa del loro ronzio continuo e delle loro punture che possono portare dolore e prurito per diversi giorni. Sono solo le zanzare femmina a pungere, sia animali che esseri umani, in quanto necessitano di sangue per ricavarne proteine e altre sostanze nutritive necessarie al corretto sviluppo delle uova. Le zanzare oltre ad essere fastidiose sono anche tra gli infestanti più pericolosi perché attraverso le loro punture sono vettori di virus e malattie come Dengue, Chikungunya e Febbre del Nilo. Rentokil ha elaborato un sistema di gestione integrata delle zanzare, e delle relative infestazioni, supportato da prodotti antizanzare e soluzioni preventive, anche di tipo biologico e quindi non dannose per l’ambiente.
  1. Vespe e calabroni: rappresentano un vero e proprio pericolo per le persone perché, con il loro pungiglione, provocano fastidiose punture che possono comportare reazioni allergiche e nei casi peggiori anche uno shock anafilattico. Per evitare un’infestazione è necessario controllare la presenza di nidi: le vespe costruiscono i loro nidi sotto grondaie, tra gli infissi o nei cassonetti delle tapparelle, oltre ad essere attratte dalla lavorazione degli alimenti. Inoltre, se disturbate all’interno del loro nido, le vespe si sentono minacciate e spesso diventano aggressive, per questo è bene rivolgersi ad esperti. Una disinfestazione professionale dalle vespe è in grado di individuare ed eliminare il nido in totale sicurezza durante precisi momenti della giornata, così da evitare spiacevoli rischi per la salute ed il ritorno di questi infestanti.