Ascesa al Paradiso: al via a giugno le celebrazioni del Centenario

Con la posa della bandiera commemorativa in vetta ai 4.061 metri del Gran Paradiso si dà il via alle celebrazioni del Centenario sul territorio del Primo Parco Nazionale Italiano

MeteoWeb

Iniziano ufficialmente i festeggiamenti sul territorio del Centenario del Parco Nazionale Gran Paradiso con un evento che si terrà in Valsavarenche durante il fine settimana dal 17 al 19 giugno. Si tratta di un momento di grande rilevanza simbolica perché, oltre al dare il via al calendario di appuntamenti nei comuni dell’area protetta, che durerà fino a dicembre, in queste due giornate avverrà la posa della grande bandiera commemorativa sulla cima che dà il nome al Parco, il Gran Paradiso, a 4.061 m di altitudine, che svetterà sul Parco per tutta l’estate. Per altro, va ricordato che il Gran Paradiso è l’unica cima oltre i 4.000 metri interamente in territorio italiano all’interno di un’area protetta.

Un weekend, quello di giugno, intenso e ricco di attività che avrà, tra i protagonisti principali, i due rifugi posti ai piedi del Gran Paradiso, il Federico Chabod e il Vittorio Emanuele II, oltreché a dare la possibilità di conoscere da vicino le professioni della montagna: le guide alpine per l’ascensione in vetta e le guide del Parco per la scoperta della natura.

Il 17 giugno sono in programma due escursioni per raggiungere i rifugi Federico Chabod e Vittorio Emanuele II. I partecipanti potranno scegliere quale dei due raggiungere unendosi ad una delle due escursioni accompagnate dalle Guide del Parco che durante il cammino descriveranno la natura circostante e una volta raggiunta la meta, pernotteranno con gli iscritti per osservare con loro la suggestiva visione dell’arco celeste di una notte d’estate in montagna. Sarà anche possibile percorrere i sentieri in autonomia ed unirsi al gruppo in serata per partecipare alle sole attività organizzate presso i rifugi.

Giunti al rifugio il venerdì sera (con guida o in autonomia), gli alpinisti potranno partecipare il sabato all’ascensione in vetta per la posa della bandiera del centenario.

Il 18 giugno spazio ai giovani con un appuntamento per i ragazzi tra gli 8 e i 13 anni che potranno unirsi ad un’escursione verso la Casa di Caccia di Orvieille, accompagnati da un guardaparco che illustrerà le attività di sorveglianza e di ricerca.

Sempre il 18, a Degioz in mattinata si terrà l’inaugurazione della mostra sulle attrezzature alpinistiche storiche, mentre nel pomeriggio, presso il capannone della Pro Loco, avrà luogo il convegno dal titolo Il ghiacciaio e l’alpinismo – conferenze sulla montagna simbolo del Parco e della Valsavarenche.

Il 19 giugno, infine, giornata di appuntamenti speciali presso il Centro Acqua & Biodiversità di Rovenaud struttura interamente dedicata allo studio degli ecosistemi acquatici e della lontra.

Alle 11 si terrà una presentazione a cura dei ricercatori dell’ente Parco che presenteranno le ricerche scientifiche portate avanti dal PNGP su specie e ambienti spesso, erroneamente, considerati a basso rischio.

Nel pomeriggio invece sarà inaugurato il ciclo di laboratori “Giovani naturalisti in campo” con due attività scientifiche dedicate ai più piccoli e condotte da ricercatori ed esperti. Durante i laboratori saranno dati utili consigli sul giusto approccio da tenere in montagna per osservare al meglio gli animali selvatici.

Per tutta la giornata si potranno inoltre effettuare visite guidate gratuite al centro.