Caldo da record in Spagna: toccati +41°C e domani sarà ancora peggio

Una massa di aria calda e secca dal Nord Africa ha spinto le temperature fino a 15°C sopra la media in Spagna: "saranno le temperature più alte che abbiamo visto a maggio nel XXI secolo"

MeteoWeb

Gran parte della Spagna è in allerta a causa di un’ondata di caldo intenso che ha iniziato a diffondersi in tutto il Paese, provocando tra le più alte temperature di maggio degli ultimi due decenni. Una massa di aria calda e secca che trasporta polvere e sabbia dal Nord Africa ha spinto le temperature fino a 15°C sopra la media, con la colonnina di mercurio che oggi si è spinta fino a +41°C in alcune parti del Paese. Segnaliamo: +41°C a Siviglia e Andujar, +40°C a Cordoba, Jaen, +39°C a Granada, Loja e +35°C a Madrid.

Le temperature eccezionali di oggi hanno già fatto crollare alcuni record, come nella città di Jaen, che ha registrato il record per il mese di maggio. Nella città centrale di Cuenca, la temperatura minima giornaliera di +19,5°C è stata di 2°C superiore alla precedente minima di maggio. A rendere rilevante questa ondata di caldo sarà anche la sua persistenza, con le temperature notturne che dovrebbero superare i +20°C in molte località.

Le alte temperature dovrebbero spingersi verso nord-est nei prossimi giorni, con scarsi miglioramenti attesi fino a dopo domenica. AEMET, l’Agenzia Meteorologica Statale, ha affermato di aspettarsi il picco delle temperature “insolite ed estreme” per domani, sabato 21 maggio. “Queste saranno probabilmente tra le temperature più alte che abbiamo visto a maggio nel XXI secolo“, ha detto il portavoce dell’agenzia Ruben del Campo.

Torna la sabbia dal Sahara sull’Europa, tra 21 e 22 maggio i valori più elevati