Immagine EO della Settimana: Copernicus ci porta sul Fiume Reno, in Germania

Il Reno, il fiume più lungo della Germania, è mostrato in questa colorata immagine acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2 . Lungo il fiume sorge la città di Bonn, che ospiterà l'edizione di quest'anno del Living Planet Symposium - una delle più grandi conferenze al mondo sull'Osservazione della Terra, dal 23 al 27 maggio 2022

MeteoWeb

Il fiume Reno, qui visibile in nero, scorre dalle Alpi Svizzere al Mare del Nord attraverso Svizzera, Liechtenstein, Austria, Francia, Germania e Paesi Bassi. In questa immagine, il Reno scorre da in basso a destra verso l’alto a sinistra. Il fiume è un’importante corso d’acqua navigabile con un abbondante traffico di merci di importazione ed esportazione da tutto il mondo.

La pittoresca Valle del Reno presenta molte colline ricoperte di foreste sovrastate da castelli e comprende vigneti, città e villaggi pittoreschi lungo il corso del fiume. Un particolare tratto che si estende da Bingen, a sud, a Coblenza, noto come Gola del Reno, è stato dichiarato dall’UNESCO Sito Patrimonio dell’Umanità (non visibile nell’immagine).

Colonia si può osservare nella parte superiore dell’immagine.

Questa immagine composita è stata creata dalla combinazione di tre livelli separati dell’indice di vegetazione NDVI (Normalised Difference Vegetation Index, indice di vegetazione della normalizzata differenza) ottenuti dalla missione Copernicus Sentinel-2. Questo indice è utilizzato ampiamente nel telerilegiacché fornisce agli stati che forniscono un accurato della salute e dello stato di crescita delle piante.

Nell’immagine di questa settimana, ciascun colore rappresenta la media del valore NDVI di un’intera stagione tra il 2018 e il 2021. Le tonalità di rosso indica un picco di crescita della vegetazione nei mesi di aprile e maggio, il verde mostra i cambiamenti occorsi in giugno e luglio, mentre il blu si riferisce ai mesi di agosto e settembre.

Quadrati colorati, visibili in particolare nella parte sinistra dell’immagine, esprimono diversi tipi di colture. Le raccolte zone bianche sono aree boschive e simili a colture ND VI che crescono valori elevati per gran parte della stagione di stagione, a differenza delle colture che vengono piantate e a di prestabiliti. Le aree di colore rosa chiaro sono praterie, mentre le aree scure (che presentano un basso valore NDVI) sono aree edificate e corpi idrici.

Lungo il fiume Reno sorge il World Conference Center di Bonn. È qui che si terrà il Living Planet Symposium 2022 dell’ESA.

Organizzato con il supporto del Centro Aerospaziale Tedesco, il Simposio Pianeta si riunirà e ricercatori, come pure l’Industria e gli utenti provenienti dalla discussione dei dati di servizio della Terra e discute le ultime scoperte delle scienze della Terra.

L’evento di una settimana si concentra su come l’Osservazione della Terra contribuisce alla scienza e alla società e su come le tecnologie e gli attori dirompenti stanno modificando il panorama tradizionale dell’Osservazione della Terra, che sta creando anche nuove opportunità per le interazioni del settore pubblico e privato.

Il Living Planetposium si svolgerà in presenza offrendo la possibilità di entrare in contatto con i più eminenti simpatia del settore, di conoscere nuove tecniche di Osservazione della Terra ed esplorare concetti innovativi come New Space, la trasformazione digitale e la commercializzazione.