Le croste biologiche del suolo riducono la polvere che soffia nel vento

Un nuovo studio svela come le biocroste influiscono sul ciclo globale della polvere atmosferica

MeteoWeb

Le croste biologiche del suolo (o biocroste) sono una comunità di microbi, licheni e piante non vascolari che vivono sulla superficie del suolo e che si trova principalmente nelle zone aride. Sono paragonabili alla pelle viva delle zone aride globali, coprendo il 12% della superficie terrestre in tutto il mondo e riducendo l’erosione del suolo aumentandone la stabilità. Questo effetto di stabilizzazione può ridurre le emissioni di polvere in esperimenti controllati dal vento su piccola scala. Tuttavia, la misura in cui le biocroste influiscono sul ciclo globale della polvere atmosferica – un tipo di aerosol con effetti significativi sul nostro clima – è ancora sconosciuta.

Ora, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature, le croste biologiche del suolo possono ridurre le emissioni globali di polvere del 55%, prevenendo il rilascio di circa 700 milioni di tonnellate di polvere ogni anno. Questi risultati evidenziano l’importanza delle biocroste nella gestione del cambiamento ambientale globale.

Considerando l’effetto di stabilizzazione, Emilio Rodriguez-Caballero e colleghi hanno stimato l’impatto delle biocroste sul ciclo globale delle polveri e, di conseguenza, sul clima, nelle condizioni attuali e future. Gli autori rivelano che le biocroste riducono notevolmente le emissioni globali di polvere e la deposizione, portando a una riduzione complessiva del carico di polvere del 55%. Di conseguenza, le biocroste possono avere un impatto sugli effetti climatici delle polveri in modo paragonabile all’effetto diretto degli aerosol dall’attività umana. Tuttavia, se la perdita di biocroste – indotta dai cambiamenti climatici e dall’intensificazione dell’uso del suolo – è grave come previsto, nel 2070 gli autori prevedono che il carico di polvere globale aumenterà fino al 15%.

Gli autori concludono che l’influenza delle biocroste sul ciclo globale della polvere e gli effetti climatici associati hanno importanti implicazioni per la salute umana, il ciclo biogeochimico e il funzionamento degli ecosistemi. Pertanto, affermano, questi risultati suggeriscono la necessità di considerare le biocroste come un attore chiave nel cambiamento globale.