Tutto pronto per l’apertura della Elizabeth Line, un passante da 100km e 19 miliardi di sterline | FOTO

Il 24 maggio aprirà la nuova linea ferroviaria Elizabeth Line: uno dei più grandi progetti di costruzione d'Europa è stato ribattezzato in onore della Regina Elisabetta

  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
  • Foto di Neil Hall / Ansa
    Foto di Neil Hall / Ansa
/
MeteoWeb

Con tre anni e mezzo di ritardo e almeno 4 miliardi di sterline fuori budget, a Londra è tutto pronto per l’apertura di Crossrail. Domani, martedì 24 maggio, aprirà la nuova linea ferroviaria, uno dei più grandi progetti di costruzione d’Europa, che servirà fino a 200 milioni di passeggeri ogni anno.

Cos’è Crossrail?

Crossrail (o Elizabeth Line in onore della Regina Elisabetta II) è una linea ferroviaria di 118km nel sud-est dell’Inghilterra. Va dall’Essex a est al Berkshire a ovest, tagliando nel sottosuolo attraverso il centro di Londra. Ci sono due rami occidentali, che terminano all’aeroporto di Reading e Heathrow, e due rami orientali, che terminano a Shenfield nell’Essex e Abbey Wood nel sud-est di Londra. Dieci nuove stazioni sono state costruite per la sezione di Londra, che collega Paddington, Bond Street, Liverpool St e Canary Wharf. La linea dovrebbe aumentare la capacità dei treni di Londra del 10%.

La linea è stata concepita per la prima volta negli anni ’80, cancellata negli anni ’90 e approvata negli anni 2000. I lavori sono iniziati nel 2009 e 10.000 lavoratori sono stati impiegati nel progetto, durato 13 anni. I servizi trasportano fino a 1.500 passeggeri, molto di più di un treno della metropolitana di Londra. La linea viaggia attraverso la rete ferroviaria terrestre, mentre la sezione centrale passa attraverso tunnel e si collega con la metropolitana e altri servizi ferroviari.

La Crossrail favorisce i pendolari e l’ambiente

La nuova linea ridurrà i tempi di percorrenza per molti viaggiatori. I treni sono lunghi 205 metri, con imbarco a livello della piattaforma per sedie a rotelle o passeggini per dire addio all’iconico “mind the gap”, e porte alte senza doversi chinare. La Elizabeth Line segna una tappa fondamentale nell’ingegneria e nell’architettura sotterranea, con le sue immense scale mobili che scendono a grande profondità e le sue sale sotterranee dalle volte altissime (vedi foto della gallery scorrevole in alto). La nuova linea farà bene anche all’ambiente, consentendo la circolazione di milioni di automobili in meno sulle strade, con conseguente riduzione delle emissioni di CO₂.

Quando aprirà la linea?

Alle 06:30 locali di martedì 24 maggio, il primo treno lascerà Abbey Wood, diretto a Paddington. Un servizio completo non sarà immediatamente disponibile. Inizialmente, i treni circoleranno sei giorni alla settimana, ogni cinque minuti dalle 06:30 alle 23:00, senza servizio domenicale. La linea opererà in tre parti: da Abbey Wood a Paddington, da Heathrow e Reading a Paddington e da Shenfield a Liverpool Street. La stazione di Bond Street nel centro di Londra non aprirà fino alla fine dell’anno a causa di problemi durante la costruzione.

In autunno, i treni da Heathrow non termineranno più a Paddington e proseguiranno attraverso la sezione centrale della linea. Solo a maggio 2023 i passeggeri potranno viaggiare direttamente da un capo all’altro della linea.

Quanto è costata?

Il costo finale di Crossrail è stimato in 19 miliardi di sterline, che è più del doppio del prezzo per ospitare i Giochi Olimpici. Inizialmente era previsto un budget di 14,8 miliardi di sterline, ma l’aumento dei costi ha fatto aumentare il totale.

Impatto economico

La Elizabeth Line è la prima nuova metropolitana in 40 anni: l’ultima linea era stata la Jubilee Line che risale al 1979. La Elizabeth Line è anche un grande volano dell’economia, a partire dal mercato immobiliare. Attorno alle future stazioni di Crossrail, i prezzi delle case sono più che raddoppiati in un decennio, mentre nel resto della metropoli l’aumento medio degli immobili è stato del 55%. Secondo il Ministro dei Trasporti, Grant Shapps, la linea porterà all’economia del Regno Unito una spinta di oltre 40 miliardi di sterline.

Elisabetta II è la sola sovrana a cui è stata dedicata una metropolitana in vita. L’unico altro caso di linea con il nome di una regina, la Victoria Line, è stata costruita negli anni ’60, mezzo secolo dopo la morte della sovrana.