Energia, Cingolani: “siamo in emergenza pandemica, come con il Covid”

"Ci sono tre miliardi di persone che non hanno accesso all'energia", ha spiegato Cingolani, e quindi necessario riuscire "a costruire fonti di energia, programmabili e altamente efficienti"

MeteoWeb

Vorrei fare un paragone con la situazione del Covid. È stato dimostrato che se uniamo le forze possiamo sviluppare un vaccino in 8 mesi cosa che era assolutamente inaspettata e nessuno lo avrebbe pensato nel passato. Ora dobbiamo dimostrare che esattamente come abbiamo fatto con il Covid, abbiamo una emergenza pandemica energetica in un certo qual modo. Dobbiamo unire le forze per investire seriamente perché questa non potrà essere superata se non con uno sforzo congiunto globale“. E’ quanto dichiarato dal ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, intervenuto al forum di Sorrento ‘Verso Sud’. Cingolani ha spiegato che “questo avrà anche un impatto sociale notevole non solo economico. Ci sono tre miliardi di persone che non hanno accesso all’energia. Quindi se riusciamo a costruire fonti di energia, programmabili e altamente efficienti, a basso costo e universali nei prossimi anni avremo aiutato questi tre miliardi di persone, riducendo le ineguaglianze a livello planetario”.