IBS Dais 2022, focus sulla sindrome dell’intestino irritabile

Un convegno internazionale riunirà a Bologna dal 20 al 22 Giugno alcuni dei massimi esperti di IBS (Irritable Bowel Syndrome)

MeteoWeb

Alcuni dei massimi esperti internazionali di sindrome dell’intestino irritabile (IBS, Irritable Bowel Syndrome) e di microbiota intestinale si incontreranno a Bologna dal 20 al 22 giugno in occasione di IBS DAYS 2022: il convegno biennale internazionale dedicato alla condivisione delle più aggiornate evidenze scientifiche a supporto di diagnosi e cura di un disturbo che affligge circa a una persona su dieci in tutto il mondo, le cui cause stanno emergendo grazie ai risultati di ricerche innovative che porteranno a risposte terapeutiche più soddisfacenti.

Nei tre giorni di IBS DAYS 2022, saranno affrontati tutti gli aspetti del disturbo: dall’andamento epidemiologico al ruolo dei fattori genetici, dall’impatto della dieta a quello dell’infiammazione e delle infezioni intestinali, dai criteri diagnostici ai biomarcatori. Durante il convegno sarà analizzato con particolare attenzione il ruolo del microbiota intestinale e dell’asse microbiota-intestino-cervello, un complesso sistema di interazioni nel quale le comunità microbiche intestinali giocano un ruolo di primo piano, che gli studi più recenti stanno precisando nei dettagli biologici e molecolari.

Alla 2ª edizione di IBS DAYS, tenutasi nel 2018, aveva partecipato una platea di circa 400 clinici e ricercatori attivi nell’area dei disturbi digestivi funzionali a livello internazionale.

«L’IBS» spiega il prof. Giovanni Barbara, ordinario di Medicina interna e Gastroenterologia dell’Università di Bologna, chairman del congresso «è una malattia multifattoriale, data dalla combinazione di alterazioni intestinali micro-organiche, che promuovono i disturbi enterici e generano stress, e fattori psicologici (come ansia e depressione), che fanno peggiorare i sintomi intestinali nelle persone predisposte. In questo circolo vizioso, il microbiota intestinale rappresenta un anello di connessione cruciale, mediando la comunicazione lungo l’asse intestino-cervello». Il convegno IBS DAYS 2022 offre una preziosa occasione per approfondire questi meccanismi. «Fare scienza sull’IBS» sottolinea il prof. Barbara «è più che mai essenziale per comprendere sempre più nel dettaglio le basi del disturbo e sviluppare approcci terapeutici più efficaci, in grado di migliorare la qualità di vita delle moltissime persone che soffrono».

Il programma di IBS DAYS 2022 prevede Lectures sullo stato dell’arte dei temi di maggiore interesse nella sindrome dell’intestino irritabile, tenute da una Faculty di elevato spessore scientifico, e la presentazione di Abstract originali, nell’ambito di presentazioni orali e sessioni Poster.