Scoperta super-Terra vicino alla zona abitabile della sua stella

Il minuscolo movimento di una piccola stella ha rivelato la presenza di una super-Terra

MeteoWeb

Proprio vicino al limite della zona abitabile della sua stella, Ross 508, è stata scoperta una superTerra, grande 4 volte il nostro pianeta: la sua presenza è stata rivelata dai movimenti a cui è soggetta la stella a causa dell’attrazione gravitazionale esercitata dal pianeta che gli orbita intorno. Si tratta del primo pianeta esterno al Sistema Solare scoperto nell’ambito della nuova indagine, partita nel 2019, che utilizza il telescopio Subaru alle Hawaii, dell’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone. I risultati sono stati pubblicati su arXiv, che accoglie articoli in attesa della revisione della comunità scientifica, ed è in via di pubblicazione sulla rivista della Società Astronomica del Giappone.

Ross 508 è una nana rossa distante 36,5 anni luce, molto più piccola e debole del nostro Sole. Il pianeta scoperto, Ross 508 b, potrebbe essere di tipo terrestre o roccioso e le orbita intorno ogni 10,75 giorni: sebbene sembri troppo vicino alla sua stella, va considerato che a quella distanza la radiazione che lo colpisce è solo 1,4 volte rispetto a quella solare che colpisce la Terra, caratteristica che lo colloca molto vicino al limite interno della zona abitabile.

E’ improbabile però che la super-Terra possa ospitare forme di vita, perlomeno come la conosciamo: tuttavia, la scoperta, la prima per la nuova indagine che utilizza il telescopio Subaru, dimostra l’efficacia delle tecniche utilizzate per localizzare piccoli pianeti attorno a stelle deboli.