Stelle spente dalla luce artificiale: la perdita della vista della volta celeste causata dal “progresso”

Un evento imperdibile si svolgerà alla SISSA il 16 maggio, in occasione dell'International Day of Light

MeteoWeb

Cosa abbiamo perduto quando le stelle sono state spente dalla luce artificiale? C’è un possibile parallelismo tra luce artificiale contro luce naturale e intelligenza artificiale contro quella naturale? Sono questi i temi principali affrontanti nell’evento-proiezione “A riveder le stelle” che si svolgerà alla SISSA, stanza 128/129, il 16 maggio 2022 dalle 16.

All’interno della cornice dell’International Day of Light (IDL), “A riveder le Stelle” parlerà della perdita della vista della volta celeste causata dal “progresso”. L’appuntamento prevede la presentazione del film “A riveder le stelle” e una lezione sul tema.

Il film, ideato da Paolo Salucci e prodotto in collaborazione con l’associazione “Opera Viva”, è stato realizzato con la partecipazione di 5 studenti e studentesse delle scuole secondarie di Trieste e Capodistria assieme alla nota attrice Lara Komar. La trama in breve: i cinque peggiori studenti di un liceo hanno, come ultima possibilità per non essere bocciati, quella di discutere una loro presentazione scientifica riguardante le stelle davanti a una professoressa esterna molto particolare. Presto si scoprirà però che la valutazione non è unidirezionale.

L’International Day of Light (IDL) del 16 maggio è un’iniziativa mondiale che ogni anno si occupa della luce in tutti i suoi aspetti e del ruolo nella scienza, nella cultura, nell’arte, nell’educazione e nello sviluppo sostenibile. La giornata è organizzata dall’International Basic Science Programme dell’UNESCO con lo scopo di promuovere l’importanza della scienza nella società. Il tema della luce permette diverse attività dimostrando come la scienza, la tecnologia, l’arte e la cultura sono legate l’una all’altra e insieme possono raggiungere i goal dell’UNESCO: educazione, uguaglianza e pace. Queste attività saranno presentate al pubblico nel Giorno della Luce e in quelli immediatamente precedenti o successivi in più di 100 eventi locali.