Taggia: in corso il disinnesco della bomba della II Guerra Mondiale

Evacuate circa 10mila persone in un raggio di 1,5 km dal punto in cui si trova l'ordigno

MeteoWeb

Sono iniziate intorno alle 10 le operazioni di despolettamento della bomba di aereo della II Guerra Mondiale di fabbricazione statunitense, del peso di circa mille libbre, 454 kg, 250 dei quali di esplosivo, dissotterrata nel torrente Argentina a Taggia. Per l’operazione è stato necessario evacuare circa 10mila persone in un raggio di 1,5 km dal punto in cui si trova l’ordigno, a Taggia e Riva Ligure.

Nel centro di comando presenti il sindaco di Arma di Taggia, Mario Conio, assieme ai vertici locali delle forze dell’ordine. Presente una delegazione del 32° Reggimento Genio Guastatori della brigata Alpina Taurinense dell’Esercito a cui spetta di rendere inoffensiva la bomba.