Un’orca nella Senna: il piano con i droni per salvarla | VIDEO

Un'orca di 4 metri è bloccata nella Senna da diversi giorni: "è in cattive condizioni di salute e rischia la morte"

MeteoWeb

Un’orca è finita nelle acque della Senna. L’animale, un maschio di 4 metri, è stato avvistato per la prima volta il 16 maggio alla foce della Senna tra Le Havre e Honfleur in Normandia, prima che iniziasse a muoversi controcorrente nel fiume fino ad arrivare ad ovest di Rouen.

La salute del grosso animale, bloccato nelle acque del fiume francese da giorni, si sta rapidamente deteriorando. Il mammifero “è in cattive condizioni di salute e rischia la morte perché non trova abbastanza cibo nel fiume e l’acqua dolce è nociva per il suo organismo, spiega Gerard Mauger, vicepresidente del Cotentin Cetacean Study Group, citato da France 3.

Specialisti, francesi ed internazionali, stanno seguendo il caso: per liberare l’animale, verranno impiegati dei droni che diffonderanno il verso di questi cetacei, nella speranza che l’animale risponda e seguendo i suoni, si diriga verso il mare. “Questo metodo non invasivo ci consentirà di non avvicinarci con imbarcazioni, che potrebbero aggravare lo stress dell’animale e minacciare la sua sopravvivenza, nonché la sicurezza dei soccorritori”, ha detto la prefettura della Seine-Maritime in un comunicato.