Dieci interviste inedite per ripercorrere “Le mille vite di Margherita Hack” | VIDEO

Il 12 giugno al circolo “Il Casalone” Sofos APS e INAF inaugureranno con uno spettacolo-conferenza l’uscita della prima pillola video del progetto a puntate che racconta la vita, privata e professionale, della Hack, attraverso gli occhi di chi l’ha conosciuta

MeteoWeb

Il 12 giugno 2022 Margherita Hack, uno dei personaggi più amati dal pubblico italiano e non solo, ricordata per i suoi incredibili meriti in ambito scientifico e per il suo carisma magnetico, avrebbe compiuto cento anni. Una data carica di significato che è stata scelta per inaugurare l’ambizioso progetto divulgativo realizzato da Sofos APS in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) grazie al contributo del Comune di Bologna nell’ambito di Bologna Estate.

Sofos APS e INAF sono andati alla ricerca di persone che avessero condiviso avventure e in qualche modo incrociato le proprie vite con quella di Margherita e hanno chiesto loro di raccontare le esperienze, i ricordi e le emozioni legate ai momenti trascorsi insieme alla scienziata per dare vita a una serie di dieci interviste esclusive.

Ogni intervista ricostruisce una sfaccettatura diversa della figura di Margherita Hack, e insieme vanno a comporre un ritratto a tutto tondo, umano e scientifico, di un personaggio che ha lasciato un segno profondo non solo nello scenario della ricerca e della divulgazione scientifica italiana, ma anche nei cuori di chi ha avuto il piacere e l’onore di conoscerla di persona.

Le mille vite di Margherita Hack raccontate in 10 interviste | VIDEO

L’evento di inaugurazione

Il 12 giugno alle 21:30 presso il circolo “Il Casalone” in Via San Donato 149 a Bologna, Sofos APS e INAF presenteranno la prima puntata dal titolo Margherita e le stelle in un evento gratuito e aperto a tutti. Dopo la proiezione dell’intervista inedita che Margherita rilasciò nel 2012, interverranno gli astronomi Sandro Bardelli (INAF-OAS) e Flavio Fusi Pecci (INAF e Sait). A seguire, la serata vedrà la partecipazione speciale dell’attrice Sandra Cavallini, con cui Margherita Hack scrisse un’opera teatrale, e del musicista Andrea Satta dei Têtes de Bois, che realizzò con Margherita un videoclip musicale.

Pagina dell’evento:

http://www.sofosdivulgazionedellescienze.it/eventi_in_corso.html#Ev_12.06.2022

La serata sarà allietata dagli intermezzi musicali del musicista Gabriele Giunchi e trasmessa in diretta Facebook dalla pagina Sofos APS (https://www.facebook.com/sofosaps)

La prenotazione è consigliata al numero 3703155954 (anche WhatsApp e SMS), via e-mail a eventi@sofosdivulgazionedellescienze.it oppure su Eventbrite al link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-le-mille-vite-di-margherita-hack-349566872927

Le interviste

Nella prima pillola è la stessa Margherita a parlare dei misteri del Cosmo, nella seconda I primi anni di una scienziata, che uscirà il 29 giugno in occasione dell’anniversario della scomparsa della Hack, sarà Rosanna Faraggiana, la sua prima studentessa, a raccontare sia gli entusiasmi scientifici che le due giovani scienziate hanno condiviso, sia le difficoltà che hanno dovuto affrontare per il fatto di essere donne in un mondo a maggioranza maschile.

A seguire sarà Andrea Satta, leader del gruppo Têtes de Bois autore del video musicale sulla ciclista Alfonsina Strada, che osò sfidare gli uomini al Giro d’Italia del 1934, a raccontare della passione di Margherita per la bicicletta, l’atletica e non solo, ricorderà anche della curiosa richiesta della Hack che pretese di “suonare la tromba e saldare” nelle riprese per il videoclip (Margherita e la bicicletta).

Il rapporto con la religione e la lotta contro le pseudoscienze di Margherita verranno raccontate dal suo studente Steno Ferluga (storico presidente del Comitato di Controllo sulle Affermazioni sulle Pseudoscienze) e da Massimo Polidoro in Margherita tra ragione e religione. Proseguiremo poi con una visita al gattile di Trieste dove gli operatori hanno condiviso i propri struggenti ricordi su Margherita e l’amore che la legava agli animali e ai gatti in particolare (Sotto il segno del gatto).

Non mancherà il contributo del prof. Flavio Fusi Pecci sul ruolo della Hack nello sviluppo della ricerca astronomica e della divulgazione italiana (Una vita per la scienza e la divulgazione) e dell’attrice teatrale Sandra Cavallini che portò in teatro insieme a Margherita uno spettacolo tratto dal libro “Sette variazioni sul cielo” (Una stella a teatro).

Pagina del progetto: http://www.sofosdivulgazionedellescienze.it/auguri_margherita.html

Questo e tanto altro sarà disponibile gratuitamente a partire dal 12 giugno 2022 e a seguire a cadenza settimanale sul canale YouTube di Sofos APS (https://www.youtube.com/channel/UC1wgQWmgpCv2HrM7txF1PaA).

locandina Hack