Gelo invernale in Nuova Zelanda: record di freddo per giugno a Dunedin

Quella di oggi è stata la giornata più fredda registrata finora nel 2022 in Nuova Zelanda: temperature sotto lo zero in molte località

MeteoWeb

Gran parte della Nuova Zelanda ha registrato temperature sotto lo zero nella mattina di oggi, giovedì 23 giugno. Quella di oggi è stata la giornata più fredda registrata dal MetService finora nel 2022.  

Il MetService ha riferito che Middlemarch, nella regione di Otago, nell’Isola del Sud, è stata la località più fredda del Paese con -10,6°C. Le temperature si sono avvicinate a -10°C anche nella città di Omarama, nella regione di Canterbury, sempre nell’Isola del Sud. La maggior parte dell’Isola del Sud ha registrato temperature sotto lo zero, con Queenstown e Ashburton a -4°C, Timaru -3°C e Christchurch -2°C alle 6 del mattino. 

L’aeroporto di Dunedin ha battuto il record per il giorno più freddo di giugno, con una temperatura di -8,6°C. Qui le registrazioni sono iniziate nel 1972. Ci sono stati ritardi per due voli diretti all’aeroporto di Christchurch e Wellington e alcuni voli di aerei più piccoli sono stati cancellati e sostituiti con aerei più grandi, ha riferito un portavoce. 

Nella regione di Otago, sei veicoli sono scivolati su strade ghiacciate durante la notte e al mattino, compreso un furgone che è uscito fuori strada ed è finito nel fiume alle cascate di Waipori. Il furgone è rimasto incastrato tra gli alberi ma il conducente non è rimasto ferito, ha riferito la Polizia. 

Stewart Island, la terza isola per estensione della Nuova Zelanda, a sud dell’Isola del Sud, registrava invece una temperatura relativamente mite, con +8°C alle 6 del mattino, così come Napier e 2°C in rispetto ad Auckland (+6°C). 

Nell’Isola del Nord, dieci località hanno avuto temperature sotto lo zero: Raetihi, nella zona centrale dell’isola, è stata la località più fredda con -4,4°C.