Incendi: case evacuate nel sud Sardegna, 16 richieste di intervento aereo da tutta Italia

Grossi incendi nel sud Sardegna: case evacuate nelle campagne di Portoscuso, nel Sulcis Iglesiente. Tante richieste di intervento aereo alla Protezione Civile

MeteoWeb

Le alte temperature e il vento stanno alimentando numerosi incendi in tutta la Sardegna, che interessando anche il Cagliaritano e l’Oristanese. Un vasto rogo si è sviluppato nelle campagne di Portoscuso, nel Sulcis Iglesiente. Le fiamme si sono avvicinate alle case e tre famiglie sono state evacuate in via precauzionale. Sul posto stanno operando Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Corpo forestale. In azione anche un elicottero della flotta regionale.   

Fortunatamente il tempestivo intervento di Vigili del Fuoco, Corpo forestale e volontari ha evitato il propagarsi dell’incendio – ha detto all’ANSA il sindaco di Portoscuso, Ignazio Salvatore Atzori – gli abitanti di alcune abitazioni sono stati fatti uscire solo per precauzione, ma già la situazione sta tornando alla normalità e si stanno spegnendo gli ultimi focolai. Le fiamme hanno distrutto vegetazione e un boschetto di ginepri”.  

Il secondo grosso incendio si è sviluppato nell’Oristanese, a Marrubiu: lambito un caseificio, chiusa per circa un’ora la statale 131 al chilometro 75 perché le fiamme erano vicine alla carreggiata. Anche le case di campagna o in zona agricola a Marrubiu sono state evacuate in via precauzionale: circa 170 persone hanno dovuto lasciare le abitazioni per essere ospitate provvisoriamente nella palestra comunale o a casa di parenti e amici. A creare piu’ disagi e’ stato il fumo intenso che ha avvolto la zona rendendo l’aria irrespirabile e quindi il sindaco ha deciso di firmare l’ordinanza per evacuare le abitazioni. Sul posto stanno ancora operando due Canadair, tre elicotteri della flotta regionale, con le squadre a terra di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Corpo forestale, al lavoro anche Carabinieri e Polizia stradale che si sta occupando della viabilità.  

Non e’ ancora stato domato il rogo che si e’ sviluppato sempre nel pomeriggio nelle campagne di Assolo, nell’Oristanese. Accanto alle squadre a terra, stanno operando Canadair ed elicotteri.  

incendio marrubiu sardegna
Marrubiu

16 richieste di intervento aereo alla Protezione Civile da tutta Italia 

Nella giornata odierna, gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile, sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. 

Secondo i dati disponibili alle ore 18.30, sono 16 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento, di cui 5 dalla Sicilia, 4 dalla Calabria e dalla Sardegna, 2 dalla Puglia e 1 dal Lazio. 

L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 8 roghi. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza. 

È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 o, dove attivato, al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.