Virtute-1 “atterra” in Sardegna: la missione suborbitale Aeronautica Militare-CNR presentata oggi in 3 scuole | FOTO

Missione scientifica italiana "Virtute-1": tour delle scuole per Pantaleone Carlucci e Lucia Paciucci

  • Lucia Paciucci e Pantaleone Carlucci
    Lucia Paciucci e Pantaleone Carlucci
/
MeteoWeb

Nuova tappa per la presentazione della missione scientifica italiana “Virtute-1“, di Aeronautica Militare e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR): il lancio è atteso nel terzo trimestre del 2022, e, nel frattempo, l’ingegnere CNR Pantaleone Carlucci, membro dell’equipaggio, e l’ingegnere Lucia Paciucci, CNR Coordination TEAM e backup spaceflight participant, stanno partecipando a un tour delle scuole, affascinando gli studenti, trasportandoli in un suggestivo viaggio suborbitale, raccontando i dettagli della missione, dalla sua nascita agli obiettivi, passando in rassegna anche gli esperimenti che verranno condotti.

Ad accogliere oggi gli esperti del CNR sono state 3 scuole della Sardegna: l’Istituto Tecnico “Lorenzo Mossa”, l’Istituto Statale Tecnico Commerciale e Aeronautico “G. P. Chironi” e l’Istituto Tecnico Statale “Attilio Deffenu” di Olbia (questi ultimi collegati da remoto). All’evento ha presenziato, in collegamento, anche il Presidente del Distretto AeroSpaziale della Sardegna, Giacomo Cao, il quale ha fatto “un grande “in bocca al lupo” al socio Consiglio Nazionale delle Ricerche e all’Aeronautica Militare per l’importante obiettivo che intendono raggiungere e con la speranza che missioni analoghe a bordo di SpaceShip Two di Virgin Galactic possano aver luogo in territorio italiano nel prossimo futuro“.

L’incontro è parte di un tour che ha l’ambizione di attirare sempre più i giovani verso il mondo dell’aeronautica e del volo suborbitale che, in un futuro non molto lontano, rivoluzionerà la nostra vita quotidiana.

sardegna virtute 1

 

Aeronautica Militare e CNR vanno nello Spazio con Virgin Galactic

I primi tre italiani, e i primi europei, che si preparano ad affrontare un volo suborbitale a bordo dello spazioplano Spaceship-2 della Virgin Galactic sono il colonnello Walter Villadei, il tenente colonnello Angelo Landolfi, entrambi dell’Aeronautica Militare, e l’ingegner Pantaleone Carlucci, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Tutti e tre a bordo condurranno esperimenti scientifici, che saranno 12 di cui 4 medici e 8 tecnologici. L’equipaggio misto AM-CNR valuterà e misurerà gli effetti biologici della fase di transizione in microgravità sul corpo umano. Altri esperimenti condotti a bordo mirano a studiare gli effetti della microgravità su un’ampia varietà di proprietà fisiche e chimiche dei materiali (fenomeni di combustione o comportamento dei fluidi), caratterizzanti l’ambiente di volo (ad esempio dal punto di vista delle radiazioni a bordo). Dai risultati degli esperimenti sarà possibile ricavare preziose informazioni per la futura applicazione in una vasta gamma di ambiti, da quello addestrativo ed operativo fino ai possibili impieghi innovativi in ambito industriale.

virgin galactic spaceportamerica
Credit Virgin Galactic

La missione durerà in totale circa un’ora e 40 di volo e sarà la prima volta che la navetta di Virgin Galactic verrà operata in questo modo, con esperimenti scientifici a bordo. L’equipaggio italiano sarà totalmente autonomo nella gestione degli esperimenti anche se si coordinerà con l’equipaggio di Virgin Galactic che si occuperà della condotta della navetta.

I piloti della missione saranno Michael Masucci e CJ Sturckow, a bordo dello spazioplano VSS Unity e Kelly Latimer e Nicola Pecile, per la piattaforma di lancio (“mothership”) VMS Eve.