Rigopiano, Tribunale di Milano: “nessun nesso terremoto-valanga”

La sentenza della VI sezione del Tribunale civile di Milano ha escluso che il terremoto possa aver innescato la valanga che ha travolto l'hotel Rigopiano nel gennaio del 2017

MeteoWeb

La valanga che il 18 gennaio del 2017 ha travolto l’hotel Rigopiano, provocando la morte di 29 persone, non fu innescata dalle scosse di terremoto che quel giorno interessarono l’Abruzzo. E’ quanto ha stabilito, come riferisce il Tgr Abruzzo, la sesta sezione del Tribunale civile di Milano che ha respinto il ricorso di indennizzo intentato contro una compagnia assicurativa dalla societa’ proprietaria dell’albergo che invocava, appunto, il nesso di causalita’ tra il sisma e la valanga in merito ad una polizza relativa ai soli danni da terremoto.

Si tratta della prima sentenza di un tribunale sulla tragedia dell’hotel. In particolare, gli esperti incaricati dal giudice – il sismologo Paolo Gasperini e il nivologo Massimiliano Barbolini – hanno sostenuto nella loro consulenza tecnica la tesi del distacco naturale, escludendo che la valanga sia stata provocata dal terremoto.

Siamo contenti perche’ a cinque anni dalla tragedia di Rigopiano, c’e’ una prima sentenza di un tribunale della Repubblica Italiana – afferma il Comitato dei parenti delle vittime di Rigopiano – Riguarda il nesso di causalita’ tra il sisma e la valanga, un aspetto molto importante assai dibattuto soprattutto nel processo penale in corso e al vaglio dei consulenti nominati dal Gup Sarandrea. Un primo pezzo di giustizia in memoria delle vittime di Rigopiano a cinque anni dalla tragedia”.