La Russia lascia l’Organizzazione Mondiale del Turismo

Il Primo Ministro russo, Mikhail Mishustin, ha firmato la direttiva che sancisce l'uscita di Mosca dall'Organizzazione Mondiale del Turismo

MeteoWeb

La Russia era stata sospesa dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) ad aprile sulla scia dell’indignazione globale per la sua offensiva militare contro l’Ucraina. Oggi il Primo Ministro russo, Mikhail Mishustin, ha firmato la direttiva che sancisce l’uscita di Mosca. Il governo “accoglie la proposta del Ministero degli Affari esteri russo in merito al ritiro della Federazione russa dall’Organizzazione mondiale del Turismo“, ha indicato un decreto firmato dal Primo Ministro.

L’UNWTO, agenzia delle Nazioni Unite responsabile della promozione del turismo e con sede a Madrid dal 1976, ha annunciato la sospensione della Russia il 27 aprile a causa del suo intervento in Ucraina, considerato contrario ai suoi “valori“.

A causa del conflitto in Ucraina, la Russia è sempre più isolata sulla scena diplomatica. Ad esempio, è stata esclusa dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, dove il suo seggio è stato sospeso.