Caldo: allerta gialla in quasi tutta l’Emilia-Romagna

Previsto un ulteriore aumento delle temperature sulle pianure e sulla fascia pedecollinare e l’estensione alla pianura ferrarese

MeteoWeb

La permanenza dell’anticiclone di origine africana sta determinando anche sull’Emilia-Romagna un ulteriore aumento delle temperature. Nella giornata di venerdì 22, si prevede che nelle aree dell’entroterra – pianura e fascia pedecollinare – la colonnina di mercurio possa raggiungere e forse superare i +38°C, mentre sulla Costa si fermerà a +32-33°C. Ventilazione pressoché assente o debole da Sud/Ovest”. Lo riporta il bollettino della Protezione Civile regionale dell’Emilia Romagna, in cui viene dichiarata l’allerta gialla per temperature estreme per la giornata di venerdì 22 luglio. 

L'allerta ricalca quella valida per oggi, estendendosi alla pianura ferrarese. “La nuova allerta, infatti, interessa le aree di pianura (pianure delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara) ad esclusione della Costa, e la fascia pedecollinare (bassa collina da Piacenza a Bologna). Nelle successive 48, la tendenza è all’intensificazione dei fenomeni”, si legge ancora nel bollettino.