La Cina vuole usare la Luna per difendere la Terra dagli asteroidi

La Cina sta progettando di utilizzare la Luna per estendere il suo piano di difesa a protezione della Terra dagli impatti di asteroidi

MeteoWeb

Secondo gli scienziati coinvolti nel progetto, Pechino potrebbe estendere il sistema di difesa planetario che sta costruendo in Cina fino alla Luna e oltre, per proteggere la Terra da potenziali impatti di asteroidi. Wu Weiren, chief design officer del programma di esplorazione lunare cinese, ha affermato che il nuovo piano include l'invio in orbita attorno alla Luna di tre proto-satelliti carichi di carburante e armi a energia direzionale. Inoltre, saranno costruiti due telescopi ottici ai poli Sud e Nord della Luna, che aiuteranno a osservare il cielo per rilevare eventuali minacce in transito, in particolare gli asteroidi che si avvicinano al nostro pianeta dall'angolo cieco opposto al Sole.

Secondo il piano, al rilevamento di un "visitatore imprevisto" con il potenziale di causare gravi danni, il sistema dispiegherà uno o tutti i satelliti protettivi per fermare l'asteroide, più velocemente di qualsiasi altro razzo lanciato dalla Terra. "Il sistema sarà in grado di intercettare gli asteroidi che si avvicinano alla Terra da tutte le direzioni e può formare un cerchio difensivo a una distanza doppia rispetto alla distanza tra la Luna e la Terra, con un diametro di circa 800mila km", ha affermato Wu in un articolo pubblicato su Chinese Information Science.

Il team ha spiegato che la linea di difesa lunare, che non è stata ancora approvata dal governo cinese, porterà la tecnologia spaziale del Paese a un livello superiore.

La Cina sta attualmente costruendo le difese terrestri, inclusi enormi radar e telescopi, nel tentativo di rispondere a eventi di estinzione, come quello che ha causato la scomparsa dei dinosauri circa 65 milioni di anni fa.