Nuova congiunzione in arrivo: stasera l’incontro tra Saturno e la Luna

Il "Signore degli Anelli" si troverà accanto al nostro satellite, sull'orizzonte orientale

MeteoWeb

Naso all'insù per una suggestiva congiunzione nel cielo orientale: nella tarda serata di oggi, rivolgendo lo sguardo a Est, troveremo Saturno, seguito dalla Luna. L'incontro tra i due astri si verificherà nella costellazione del Capricorno.

Quali altri pianeti sono visibili a luglio? Mercurio è difficile da scorgere, in quanto sorge poco prima del Sole, e a metà mese si trova in congiunzione con la nostra stella. Venere è visibile nel cielo orientale del mattino tra le luci dell’alba. Marte si può ammirare nel cielo orientale nelle ore che precedono l’alba, tra Giove e Venere. Giove sorge prima della mezzanotte, ed è osservabile per tutta la seconda parte della notte: culmina a Sud nel cielo già illuminato dalla luce dell’alba. Saturno si può scorgere sull’orizzonte orientale in tarda serata e poi culmina a Sud nelle ore finali della notte. Urano si può cercare (con telescopio) sull’orizzonte orientale nella seconda parte della notte. Prima dell’alba si trova in direzione Sud/Est. Nettuno sorge in tarda serata ed è osservabile (con telescopio) per buona parte della notte, prima a Sud/Est, con culmine a Sud prima del sorgere dell’alba.

Per quanto riguarda le costellazioni, volgendo lo sguardo al cielo in queste notti, quasi allo zenit, potremo subito scorgere 3 stelle brillanti il cosiddetto “Triangolo Estivo”, cioè Vega, Altair e Deneb, nelle costellazioni Lira, Aquila e Cigno.
Spostando lo sguardo in direzione sud, da ovest verso est potremo ammirare il Leone e la Vergine, poi la Bilancia e lo Scorpione. A sudest scorgiamo il Sagittario. A nord brillano l’Orsa Maggiore e l’Orsa Minore, Cassiopea e Cefeo.