Covid, Zaia: “il 50% dei ricoverati è positivo per caso”

"Il virus non è più quello di Wuhan, serve attenzione ma la situazione è sotto controllo", ha riferito il presidente del Veneto Luca Zaia commentando l'ondata di contagi Covid che sta interessando tutta la regione

MeteoWeb

Aumenta ancora il numero dei contagi Covid in Veneto e nella Marca ma la situazione non sembra preoccupare il presidente della Regione, Luca Zaia: “Il virus con cui abbiamo a che fare in questi giorni non è più quello di Wuhan” commenta Zaia. Sabato 9 luglio, intanto, il bollettino di Azienda Zero registra 1.671 nuovi positivi in provincia di Treviso e 16.089 persone attualmente contagiate nella Marca. In Veneto, nelle ultime 24 ore, sono oltre 9mila i nuovi positivi al Covid.

Oggi il 47,5% dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali del Veneto sono “positivi per caso”, si tratta cioè di persone che arrivano in ospedale per motivi diversi dal virus: donne partorienti, feriti in incidenti e molto altro. All’arrivo in pronto soccorso risultano positivi al tampone d’ingresso ma la maggioranza è asintomatica – conclude il Governatore –. Il tasso di ospedalizzazione oggi a 830 persone andrebbe quindi diviso per due perché i pazienti veramente ricoverati per Covid sono la metà”.