Elon Musk rinuncia ad acquistare Twitter

Musk aveva lasciato in sospeso la trattativa in attesa che Twitter dimostrasse che i bot, ovvero i profili fake, rappresentano meno del 5% degli utenti totali

MeteoWeb

Elon Musk, dopo settimane di trattative, ha definitivamente rinunciato all’acquisto di Twitter. Lo riferisce la Sec, la società che controlla la Borsa statunitense, L’amministratore delegato di Tesla ha dunque fatto saltare l’intesa da 44 miliardi di dollari per acquisire il social cinguettante. La notizia pone fine all’operazione che nel mese di aprile sembrava quasi conclusa, ma che il miliardario aveva lasciato in sospeso in attesa che il social media dimostrasse che i bot, ovvero i profili fake, rappresentavano meno del 5% degli utenti totali.

Secondo una lettera inviata da un avvocato del patron di Tesla all’ufficio legale della società, di cui la Sec ha ricevuto una copia, “Twitter non ha rispettato le sue richieste contrattuali” e non ha fornito le “informazioni commerciali“. “A volte Twitter ha ignorato le richieste di Musk, a volte le ha respinte per motivi che ci sembrano ingiustificati e in altre occasioni ha fornito informazioni incomplete o inutilizzabili“, si legge ancora.