L’importanza della famiglia e dei coetanei per gli elefanti orfani

Un recente studio ha preso in esame l'importanza delle relazioni familiari e dei compagni di età simile per la forma fisica e la resilienza degli elefanti selvatici rimasti orfani

MeteoWeb

I livelli di ormone dello stress a lungo termine sono simili tra gli elefanti africani non orfani e gli elefanti orfani che vivono in gruppi familiari, secondo uno studio pubblicato su Communications Biology. I risultati suggeriscono che il supporto sociale potrebbe essere in grado di mitigare lo stress causato dalla perdita della madre nelle mandrie di elefanti selvatici.

Jenna Parker e colleghi hanno studiato le risposte allo stress di 25 elefanti femmine orfane e 12 non orfane delle riserve nazionali di Samburu e Buffalo Springs in Kenya. Gli elefanti avevano un'età compresa tra i sette ei 21 anni e gli elefanti orfani avevano perso la madre tra uno e 19 anni prima dello studio a causa del bracconaggio o della siccità. 20 orfani erano rimasti all'interno dello stesso nucleo familiare dopo la morte delle madri, mentre cinque si erano uniti a un nucleo non imparentato o avevano formato un gruppo con altri orfani. Gli autori hanno misurato le concentrazioni di metaboliti glucocorticoidi in 496 campioni di sterco di elefante tra il 2015 e il 2016. I metaboliti glucocorticoidi sono prodotti dalla scomposizione degli ormoni glucocorticoidi, che vengono rilasciati dalle ghiandole surrenali in risposta allo stress.

 

 

Gli autori hanno scoperto che i livelli di metaboliti glucocorticoidi erano simili tra gli elefanti orfani e non orfani. Tuttavia i livelli erano più bassi tra coloro che vivevano in gruppi contenenti più elefanti della stessa età, indipendentemente dal fatto che fossero orfani. Ciò suggerisce che il supporto sociale può aiutare a ridurre i livelli di stress tra gli elefanti orfani e che il supporto di compagni di età simili può aiutare a ridurre i livelli di stress tra tutti gli elefanti. Gli autori hanno anche scoperto che i livelli di metaboliti dei glucocorticoidi erano più bassi tra gli orfani che avevano lasciato il loro gruppo familiare dopo la morte della madre, rispetto ai non orfani e a quelli che erano rimasti nel loro gruppo familiare. Essi ipotizzano che ciò potrebbe essere dovuto al rilascio di glucocorticoidi da parte delle ghiandole surrenali che vengono soppresse in risposta a livelli di stress elevati prolungati.

I risultati evidenziano l'importanza delle relazioni familiari e dei compagni di età simile per la forma fisica e la resilienza degli elefanti selvatici. Gli autori suggeriscono che le loro scoperte potrebbero aiutare a informare la gestione degli elefanti orfani portati in cattività poiché fornire agli orfani in cattività compagni di età simile e mantenere gruppi di orfani legati potrebbe aiutare a ridurre i loro livelli di stress. Inoltre, il rilascio di gruppi legati di orfani dalla prigionia insieme potrebbe aiutare a facilitare il loro ritorno in natura, aggiungono.