Incendi in Friuli: ancora fiamme a Savogna d’Isonzo, evacuate 25 famiglie a San Michele del Carso

Alimentato dal vento, l'incendio ha minacciato le abitazioni

MeteoWeb

Apprensione nella notte in Friuli, per l'incendio divampato sul Monte Brestovec: 25 famiglie di San Michele del Carso, frazione di Savogna d'Isonzo (Gorizia), sono state evacuate, in quanto le fiamme stavano rapidamente raggiungendo le case. L'incendio si era intensificato nel pomeriggio di ieri, poi, grazie anche all'intervento di due elicotteri, era stato posto sotto controllo. In serata, però, alimentato dal vento, è diventato una minaccia per gli abitanti di San Michele. Intorno alle 3 il sindaco ha disposto l'evacuazione.

Vigili del fuoco, uomini del Corpo forestale e della Protezione civile hanno lavorato tutta la notte nel tentativo di contenere l'avanzata dell'incendio. Sul posto è previsto questa mattina l'arrivo di due Canadair da Roma. 

Sono ormai dieci giorni che sul Carso i soccorritori sono impegnati per frenare l'avanzata delle fiamme: si sono spostate su due diversi fronti della provincia di Gorizia. In uno di questi rientra anche la zona di Savogna d'Isonzo. La notte scorsa il sindaco, Luca Pisk, ha deciso l'evacuazione quando il rogo ha raggiunto il crinale che era stato individuato come barriera di sicurezza oltre il quale ci sarebbe potuto essere rischio per la popolazione.