Incendi: il Portogallo prolunga lo stato d’emergenza

Fino alle 7 di oggi impegnati 1900 vigili del fuoco per 11 grandi incendi ancora attivi

MeteoWeb

Prolungato fino a domenica 17 luglio lo stato d'emergenza in Portogallo, a causa del rischio incendi: lo ha dichiarato il primo ministro António Costa dopo un briefing presso la sede del centro nazionale di meteorologia nazionale. Il Paese dovrebbe registrare oggi il picco di alte temperature, circa +45ºC, dell'ondata di calore che ha provocato decine di roghi su tutto il territorio, ma la colonnina di mercurio resterà molto alta almeno fino a martedì prossimo, cosa che rende possibile nuove disposizioni emergenziali durante la prossima settimana.

Da giorni migliaia di vigili del fuoco sono impegnati a combattere le fiamme in tutto il Paese, spingendo le autorità a chiedere l'attivazione del Meccanismo di protezione civile dell'UE, nell'ambito del quale sono arrivati anche due Canadair italiani, che ieri, 13 luglio, sono intervenuti nell'incendio della zona boschiva intorno a Palmela, pochi chilometri a sud della capitale, Lisbona.

Secondo gli ultimi dati della Protezione civile, fino alle 7 di stamattina erano impegnati 1900 vigili del fuoco per 11 grandi incendi ancora attivi, in particolare nelle province di Leiria, Setúbal, Faro e Aveiro.