L’incendio sul Carso si estende in Slovenia: evacuazioni e prime case danneggiate

Quattro paesini oltreconfine sono minacciati dalle fiamme dell’incendio che divora il Carso: alcune case già colpite dal rogo

MeteoWeb

Gli incendi sul Carso italiano si sono estesi anche oltre frontiera, in Slovenia, e quattro paesini appena oltre il confine sono considerati in pericolo. Ne ha dato notizia nel pomeriggio l'agenzia di stampa slovena STA. Le autorità, scrive la STA citando la Protezione Civile slovena, hanno invitato la popolazione ad abbandonare Sela na Krasu, Hudi Log, Korita na Krasu e Nova Vas. Tre abitazioni sarebbero in fiamme. 

Tutte le forze di soccorso slovene nell'area sono state attivate e rinforzi sono stati richiamati da altre parti della regione e della Slovenia, ha aggiunto la STA, precisando che sono al momento circa 600 le persone che stanno lottando contro le fiamme, coadiuvate anche da polizia ed esercito. La situazione generale è resa più precaria "dal vento che ha cambiato direzione" portando a una rapida "escalation" della situazione, ha specificato l'agenzia. Cinque Vigili del Fuoco hanno richiesto assistenza medica per problemi respiratori e lievi ustioni. Secondo il portale 24ur.com, due Canadair e due elicotteri italiani starebbero prestando assistenza nel contenimento dell'incendio in Slovenia.  

In mattinata era stata diffusa la notizia dello spegnimento di un incendio scoppiato ieri tra Miren e Opatje Selo, in una zona più a nord di quella ora interessata dal fuoco.