A fuoco appartamento in centro a Milano: ragazza si rifugia sul tetto | FOTO

I Vigili del Fuoco sono intervenuti in via Correnti a Milano stasera per un incendio scoppiato in un appartamento al quinto piano: 3 persone erano rimaste bloccate

/
MeteoWeb

Un grosso incendio è divampato stasera in un appartamento al quinto piano di uno stabile in via Cesare Correnti, in centro a Milano. Lo comunicano i Vigili del Fuoco, impegnati a spegnere le fiamme e a soccorrere i residenti rimasti bloccati.  

Le fiamme sono divampate verso le 20. “Mi hanno suonato al citofono verso le 20.15, dicendo che dovevamo uscire. Sulle scale c’erano fumo e puzza”, racconta una residente del primo piano. Ad avvertirla è stata anche un’amica, che abita nei solai sopra all’appartamento andato a fuoco. “Ho sentito la puzza di fumo e mi sono vestita velocemente. Appena ho aperto la porta, ho pensato che stesse andando a fuoco la casa dei dirimpettai, che sono via. Invece l’incendio è nell’appartamento di sotto, in cui abita un’anziana”, racconta la signora, che segue le operazioni di soccorso dalla strada, in apprensione per le sorti del suo appartamento. 

Una ragazza di 28 anni è dovuta salire sul tetto per mettersi in salvo dalle fiamme. Il suo salvataggio è stato complesso perché le autoscale dei pompieri hanno dovuto fare attenzione ai fili elettrici per la corrente degli autobus. In totale sono state salvate almeno altre cinque persone rimaste bloccate nell’edificio o per le fiamme o per il fumo. Fortunatamente – in base a quanto confermato dai Carabinieri – nessuno è rimasto ferito o intossicato in modo serio. 

All’interno del palazzo, secondo i soccorritori, non dovrebbero più esserci persone in pericolo. Le persone evacuate sono state soccorse dal 118 sul posto. Una donna anziana è stata già trasportata in codice verde all’ospedale San Giuseppe. Intanto continuano le operazioni dei Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme. Sul luogo sono intervenute anche le forze dell’ordine, che hanno bloccato il traffico. Le cause del rogo restano ancora da accertare.