Ondata di caldo opprimente negli USA: 2 morti, battuti record a Boston e Providence

Nel corso del fine settimana più di 85 milioni di americani hanno dovuto affrontare un'intensa ondata di calore

MeteoWeb

Boston ha battuto il record giornaliero di temperatura elevata domenica e New York e Philadelphia potrebbero seguire l'esempio: un'ondata di caldo opprimente si è intensificata nel Nord/Est degli USA, provocando almeno 2 decessi legati al caldo durante il fine settimana. Più di 85 milioni di americani hanno dovuto affrontare un'ondata di calore domenica, dalle pianure meridionali al Nord/Est, secondo il National Weather Service.

A New York City, l'ufficio del medico legale ha confermato che una persona è morta sabato a causa dell'esposizione al calore: la persona aveva malattie cardiache ed enfisema, che hanno contribuito alla morte, ha riferito l'ufficio.

In Pennsylvania, un uomo di 73 anni è morto giovedì per complicazioni legate al caldo, ha riferito NBC Philadelphia, in un periodo di temperature superiori a +32°C. 

Boston e Philadelphia battono il record di caldo giornaliero

Boston ha registrato un record giornaliero di temperatura massima di +37,7°C domenica pomeriggio, battendo il precedente record di +36,6°C stabilito nel 1933, secondo il NWS. Anche Providence, Rhode Island, ha battuto il suo record giornaliero domenica, raggiungendo +36,6°C.

New York City ha registrato +35°C, ha riferito Accuweather. Philadelphia ha raggiunto +37,2°C, battendo il record di +36,6°C degli ultimi 11 anni, secondo il New York Times. 

L'aeroporto internazionale di Albany nella capitale di New York ha battuto un record di calore giornaliero sabato, raggiungendo +36,1°C e superando un record giornaliero stabilito nel 1933, 1952 e 1955. 

Sollievo in vista? 

Un fronte freddo in avvicinamento a Nord/Est lunedì e martedì dovrebbe portare temperature meno opprimenti, secondo il National Weather Service, ma c'è anche la possibilità di maltempo sotto forma di temporali e forti venti.