Previsioni Meteo Veneto: domani instabilità sulle zone montane con rovesci e temporali

Le temperature si manterranno su valori molto superiori alla media del periodo

MeteoWeb

"Nuovo rinforzo della pressione venerdì con tempo in prevalenza stabile. Sabato il passaggio di una saccatura porterà condizioni di instabilità in particolare sulle zone montane con rovesci e temporali che in serata potranno estendersi localmente anche alle zone pedemontane. Domenica nuovo aumento della pressione fino alla prima parte di lunedì, poi probabile ingresso di correnti umide instabili dai quadranti occidentali. Sono previste precipitazioni dapprima sulle zone montane poi, nella giornata di martedì, anche in pianura. Le temperature si manterranno su valori molto superiori alla media del periodo, specie sulle zone interne della pianura; un probabile calo è atteso per martedì ma con valori previsti ancora alti per il periodo": sono le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi in prevalenza sereno in pianura, da sereno a poco nuvoloso in montagna per modesta attività cumuliforme, specie sulle Dolomiti dove non si esclude qualche locale precipitazione. Dal tardo pomeriggio/sera ingresso di nubi alte. Temperature massime in lieve aumento. Sulla pianura centro-orientale venti deboli dai quadranti orientali, con moderati rinforzi di brezza sulla costa; altrove deboli variabili. In quota venti deboli/moderati occidentali. 

Domani in pianura in prevalenza sereno o poco nuvoloso per transito di nubi alte, dal tardo pomeriggio/sera probabili locali annuvolamenti sulle zone pedemontane e su parte della pianura interna. Sulle zone montane da sereno o poco nuvoloso al mattino, a nubi irregolari via via più consistenti nel corso del pomeriggio per sviluppo di attività cumuliforme.
Precipitazioni: Nel corso del pomeriggio aumento delle condizioni di instabilità con rovesci e temporali dapprima sulle Dolomiti in successivo trasferimento alle Prealpi (probabilità medio-alta 50-75%). Non si esclude qualche locale fenomeno sulla Pedemontana.
Temperature: In pianura minime stazionarie o in ulteriore aumento, massime senza variazioni di rilievo. Sulle zone montane valori in calo, con minime osservate in serata.
Venti: In pianura al mattino deboli variabili, a regime di brezza sulla costa, nel pomeriggio venti deboli/moderati da ovest nell'entroterra e da est/sud-est altrove. In quota venti moderati da sud-ovest, in rotazione da nord-ovest alla sera. Probabili raffiche di vento in occasione di eventi temporaleschi.
Mare: Calmo o poco mosso.

Domenica 24 nelle prime ore possibile residua nuvolosità sui settori nord-orientali, poi in prevalenza soleggiato. Al pomeriggio possibile sviluppo di qualche modesto cumulo sui rilievi. 
Precipitazioni: Non si escludono occasionali rovesci o temporali nel pomeriggio sulle zone montane.
Temperature: Minime in ulteriore lieve aumento o localmente stazionarie in pianura, in calo in montagna; massime stazionarie o in lieve flessione in pianura, in ripresa sulle zone montane.
Venti: In pianura dai quadranti orientali deboli/moderati al mattino, specie sulla costa, in seguito deboli; in quota venti deboli/moderati da ovest/nord-ovest. 
Mare: Calmo o poco mosso.

Lunedì 25 al mattino in prevalenza sereno o al più poco nuvoloso, nel corso del pomeriggio tendenza ad aumento della nuvolosità cumuliforme sulle zone montane, dove saranno probabili locali rovesci e temporali, altrove in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Temperature minime senza variazioni di rilievo in pianura, in aumento sulle zone montane; massime in aumento. Venti deboli variabili in pianura, con brezze sulla costa, in quota deboli/moderati dai quadranti occidentali. 

Martedì 26 condizioni di tempo variabile/instabile con ampi tratti soleggiati inizialmente in pianura fino a parte della mattinata, poi sviluppo di nuvolosità irregolare, a tratti consistente, specie nella seconda parte della giornata; sulle zone montane nuvoloso già dal mattino. Saranno probabili precipitazioni già nel corso della mattinata, da locali a sparse, con rovesci e temporali. Generale calo termico, ma ancora con valori superiori alle medie del periodo.