Siccità: a Catanzaro limiti all’uso dell’acqua potabile

Fino al 31 agosto, a Catanzaro l'acqua potabile potrà essere usata ai soli fini domestici e/o igienico-sanitari

MeteoWeb

A causa della siccita’, il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, ha firmato l’ordinanza di limitazione dell’utilizzo di acqua potabile sul territorio comunale da oggi fino al 31 agosto prossimo, salvo ulteriori provvedimenti. Fino a quella data, dunque, l’acqua potabile potra’ essere usata ai soli fini domestici e/o igienico-sanitari.  

Non la si potra’ utilizzare per scopi diversi, quali – si legge nell’ordinanza – l’irrigazione di orti non domestici, giardini e campi sportivi e/o il lavaggio di automobili (salvo impianti autorizzati), nonche’ il lavaggio di aree cortilizie e piazzali, il riempimento di piscine o quant’altro non sia strettamente necessario ai fini del fabbisogno umano. La violazione del divieto contenuto nell’ordinanza comportera’ per i trasgressori la sanzione amministrativa prevista dal D.Lgs. n.267/2000 che va da 25 a 500 euro. Le sanzioni saranno imputate in solido a chi risultera’ avere titolo per disporre legittimamente del sito o dei siti dove avranno luogo le violazioni“.  

Il provvedimento firmato da Fiorita contiene l’invito alla cittadinanza a contenere nei limiti della ragionevolezza il consumo di acqua. “Un ulteriore tassello – spiega una nota – si aggiunge cosi’ alle iniziative intraprese dall’amministrazione comunale sin dall’insediamento del sindaco neo eletto per far fronte alla crisi idrica che sta mettendo a dura prova il capoluogo della Calabria insieme con il resto d’Italia. Dopo l’incontro con Sorical, finalizzato tra l’altro a incrementare la fornitura d’acqua nei quartieri piu’ colpiti e i controlli della Polizia Locale, scattati questa mattina per reprimere il fenomeno degli allacci abusivi, Fiorita ha formalizzato le “regole” per vietare l’uso improprio del prezioso liquido”.