Siccità in Toscana: dichiarato lo stato di emergenza regionale

Giani: "interventi necessari: penso alla laguna di Orbetello dove dobbiamo intervenire con tempestività"

MeteoWeb

Abbiamo dichiarato oggi lo stato d’emergenza regionale e seguiremo le procedure perché attraverso lo stato di emergenza nazionale possano essere riconosciuti la rapidità di questi interventi nelle zone più delicate della nostra regione“: è quanto ha affermato questa mattina il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. L’emergenza siccità è “la valutazione di uno stato di sofferenza che è forse minore rispetto ad altre regioni, perché qui noi interventi li abbiamo fatti, attraverso il lago di Bilancino che ritiene 65 milioni di mc di acqua, sta rilasciando l’acqua in un modo tale da poter fronteggiare la crisi idrica“. Gli interventi, però, “sono necessari: penso alla laguna di Orbetello dove dobbiamo intervenire con tempestività, alla Maremma, al litorale. Tra i quattro grandi fiumi toscani la Magra, l’Arno, l’Ombrone, il Serchio ormai è sotto il livello di 3,4 mc al secondo,” ha concluso Giani.