La NASA conferma: ristabiliti i contatti con CAPSTONE, ma rimane il mistero sul silenzio della sonda

Le comunicazioni si sono interrotte per ragioni che rimangono sconosciute

MeteoWeb

La piccola sonda lunare CAPSTONE della NASA ha ristabilito i contatti con i team sulla Terra, ponendo fine a un breve ma spaventoso periodo di silenzio. CAPSTONE (abbreviazione di “Cislunar Autonomous Positioning System Technology Operations and Navigation Experiment”) ha smesso di inviare comunicazioni poco dopo essersi separata dal suo bus spaziale Photon di Rocket Lab, in rotta verso la Luna. Il team della missione ha immediatamente avviato la risoluzione dei problemi e i loro sforzi sono già stati premiati. “Abbiamo ristabilito le comunicazioni con CAPSTONE. Il veicolo spaziale sembra in salute. Maggiori dettagli in arrivo,” ha dichiarato la società Advanced Space, con sede in Colorado, che gestisce la missione per la NASA.

CAPSTONE è stata lanciata in orbita terrestre su un booster Electron di Rocket Lab il 28 giugno, poi ha trascorso una settimana “spiraleggiando” sempre più lontano dal nostro pianeta per mezzo di occasionali accensioni del motore Photon. L’ultimo burn di Photon, lunedì, ha dato una spinta sufficiente per inviare CAPSTONE sulla sua strada verso la Luna, e il cubesat si è separato da Photon poco dopo.

CAPSTONE ha poi segnato molte altre grandi pietre miliari in rapida successione: ha dispiegato i suoi pannelli solari come previsto, ad esempio, e ha iniziato a preparare il suo sistema di propulsione a bordo per il suo primo burn del motore, hanno spiegato i funzionari della NASA in un aggiornamento. CAPSTONE ha contattato il team della missione due volte tramite il Deep Space Network della NASA poco dopo la separazione, ma poi le comunicazioni si sono interrotte per ragioni che rimangono misteriose.

La perdita del contatto ha costretto il team CAPSTONE a ritardare il primo burn di correzione della traiettoria, ma non dovrebbe essere un grosso problema: il veicolo spaziale ha abbastanza carburante per gestire un ritardo di “diversi giorni“, hanno evidenziato i funzionari della NASA.

CAPSTONE è in viaggio verso un’orbita ad alone quasi rettilineo (NRHO) attorno alla Luna, un percorso altamente ellittico che la NASA ha selezionato per la sua stazione spaziale Gateway. Nessun veicolo spaziale ha mai occupato un NRHO lunare e CAPSTONE ha il compito di verificarne la stabilità per Gateway, che è una parte fondamentale del programma Artemis di esplorazione lunare della NASA.

CAPSTONE impiegherà parecchio tempo per arrivare a destinazione: il cubesat sta seguendo una rotta lunga, ad anello e ad alta efficienza di carburante. Se tutto andrà secondo i piani, entrerà nel suo NRHO il 13 novembre.