“Spaghetti” su Marte: il rover Perseverance trova un misterioso oggetto

Il 12 luglio, il rover Perseverance ha catturato l'immagine di un misterioso oggetto nella sabbia di Marte

MeteoWeb

Il rover Perseverance della NASA ha catturato un'immagine insolita di qualcosa che giace nella sabbia rossa di Marte, che somiglia ad un fascio di corde. Il 12 luglio la fotocamera Hazard-Avoidance anteriore sinistra del rover ha scattato una foto dell'oggetto di colore chiaro che alcune persone hanno paragonato a degli spaghetti.  

I funzionari dell'agenzia spaziale ritengono che l'oggetto sia una corda lasciata dopo l'atterraggio di Perseverance. L‘oggetto potrebbe provenire dal rover o dal suo modulo di discesa, un componente simile a un jet pack a razzo utilizzato per far scendere in sicurezza il rover sulla superficie del pianeta, secondo un portavoce della missione Perseverance presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. Perseverance non era stato precedentemente nell'area in cui è stato trovato l’oggetto, quindi è probabile che il vento l'abbia portato lì, ha detto il portavoce. Quando Perseverance ha rivisitato il sito del filo quattro giorni dopo, l'oggetto era scomparso. 

"Abbiamo discusso sulla sua provenienza, ma si è ipotizzato che sia un pezzo di corda del paracadute o del sistema di atterraggio che ha permesso la discesa del rover", ha detto il portavoce. "Non abbiamo la conferma che sia l'uno o l'altro".  

Esplorando un antico delta del cratere Jezero, il rover è attualmente alla ricerca di segni di vita microscopica che potrebbe essere esistita su Marte miliardi di anni fa, ha detto il portavoce. Questo cratere è il luogo in cui Perseverance è originariamente atterrato il 18 febbraio 2021.  

Questa non è la prima volta che il rover si imbatte in pezzi di materiale lasciati dalla sua discesa su Marte. Le telecamere di Perseverance hanno immortalato un frammento di pellicola lucida a metà giugno. Il team credeva che facesse parte della coperta termica del rover, un materiale sottile che regola la temperatura, che potrebbe essere caduto durante la fase di discesa. 

Il team del rover della NASA sta effettuando ulteriori ricerche sul nuovo pezzo di detriti e prevede di rilasciare maggiori dettagli. L'accumulo di rifiuti lasciati da Perseverance è considerato un piccolo prezzo da pagare per conseguire gli obiettivi scientifici del rover di ricerca delle firme biologiche di antiche forme di vita microbiche. Questi oggetti potrebbero un giorno diventare preziosi manufatti per i futuri coloni su Marte. "Tra un centinaio di anni o giù di lì, i marziani raccoglieranno con entusiasmo tutta questa roba e la metteranno in mostra nei musei o la trasformeranno in 'gioielli storici'", ha twittato l'astronomo Stuart Atkinson.  

Un obiettivo chiave della missione di Perseverance su Marte è l'astrobiologia, inclusa la ricerca di segni dell'antica possibile vita microbica marziana. Il rover sta caratterizzando la geologia del pianeta e il clima del passato e sta aprendo la strada all'esplorazione umana del Pianeta Rosso.