Verso i propulsori spaziali del futuro, alimentati ad acqua

Thales Alenia Space e MIPRONS hanno siglato un accordo di collaborazione per lo sviluppo di un propulsore innovativo alimentato ad acqua

MeteoWeb

Thales Alenia Space, JV tra Thales 67% e Leonardo 33%, e MIPRONS hanno firmato un accordo di collaborazione per lo sviluppo di un propulsore spaziale altamente innovativo, alimentato ad acqua. Basato su tecnologia MIPRONS, protetta da brevetto in Italia ed in fase di nazionalizzazione in altri 49 paesi, l’innovativo propulsore sarà miniaturizzato, ad alta spinta e alimentato da propellente green ed economico come l’acqua. Attraverso il processo di elettrolisi vengono derivati idrogeno e ossigeno che sono poi immessi in camera di combustione. Questo propulsore ha inoltre nella compattezza e nella scalabilità altri ulteriori e fondamentali punti di forza per il suo impiego dai nano satelliti ai satelliti di grandi dimensioni. Solo caricando acqua (green, sicura ed economica), il sistema consentirebbe anche tempi di manovra più veloci in attività come il sollevamento dell’orbita, l’uscita dall’orbita e la prevenzione delle collisioni.

Altro elemento di innovazione è l’impiego della stampa 3D che il concept di MIPRONS sfrutta la per la realizzazione dei suoi componenti. Tale propulsore sarà specificatamente progettato per i satelliti di Thales Alenia Space ed essendo caratterizzato da alta efficienza e spinta, il peso ed i volumi richiesti saranno ridotti al minimo.

Thales Alenia Space guiderà lo sviluppo del propulsore per ottenere una soluzione di propulsione affidabile e ad alte prestazioni per satelliti di piccole e medie dimensioni. Thales Alenia Space in Italia, inoltre, eseguirà i test ambientali sul modello ingegneristico.

“La nostra azienda è orgogliosa di aver attivato la collaborazione tecnica per lo sviluppo di nuovi paradigmi di missioni spaziali con MIPRONS, una realtà che si sta facendo conoscere a livello nazionale ed internazionale,” ha dichiarato Massimo Claudio Comparini, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia. "Questo accordo conferma la strategia di Thales Alenia Space di essere protagonista delle nuove iniziative di “new space” confermando la sua posizione centrale nella filiera spaziale in sinergia con le nuove start-up che stanno emergendo. Agendo come catalizzatore verso le realtà dell’ecosistema spaziale, Thales Alenia Space è sempre pronta ad accettare le sfide di un futuro che punta sempre più allo Spazio come settore strategico”. “Sono estremamente orgoglioso dell’accordo raggiunto con Thales Alenia Space – spiega Angelo Minotti, Ceo e fondatore di MIPRONS – Essere stati considerati meritevoli di attenzione da una delle più grandi realtà spaziali del mondo, è letteralmente un privilegio. È evidente che questo nostro progetto, benché ancora in fase di sviluppo, ha le potenzialità per definire un nuovo paradigma nel mondo spaziale, e faremo di tutto per rendere il sistema funzionante quanto prima”.

MIPRONS è un progetto nato nel 2019 dall’idea del fondatore, Angelo Minotti, per rispondere alla necessità di velocizzare le manovre orbitali al fine di anticipare l’operatività del satellite e/o innalzarne il livello di sicurezza in caso di minaccia di collisione (tema tanto più importante quanto è alto il valore economico o strategico del satellite su cui è installato). In soli tre anni è cresciuta significativamente depositando 3 brevetti internazionali, su innovativi sistemi di propulsione spaziale e relativi componenti. In particolare, MIPRONS sta studiando soluzioni innovative per ottenere ed utilizzare acqua nelle applicazioni spaziali: dal propellente dei propulsori alle necessità umane sui pianeti.

Thales Alenia Space

Forte di un’esperienza ultra-quarantennale e di un insieme unico di competenze, expertise e culture, Thales Alenia Space offre soluzioni economicamente vantaggiose nel campo delle Telecomunicazioni, Navigazione, Osservazione della Terra, gestione ambientale, Esplorazione, Scienza e Infrastrutture orbitali. Sia l’industria privata che governativa conta su Thales Alenia Space per progettare sistemi satellitari che forniscano connessione e posizionamento ovunque e in qualsiasi luogo, monitoraggio del nostro pianeta, potenziamento della gestione delle sue risorse ed esplorazione del nostro Sistema solare e oltre. Thales Alenia Space considera lo spazio come un nuovo orizzonte, che consente di migliorare e rendere più sostenibile la vita sulla Terra. Una joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%), Thales Alenia Space insieme a Telespazio forma inoltre la partnership strategica “Space Alliance”, in grado di offrire un insieme completo di servizi. Nel 2021 la società ha realizzato un fatturato consolidato di 2,15 miliardi di euro e ha 8900 dipendenti in 10 paesi con 17 siti in Europa e uno stabilimento negli USA.