Stazione Spaziale, Russia: “il ritiro dipende dalle condizioni della ISS”

Il capo di Roscosmos Yury Borisov ha annunciato lo scorso 26 luglio che la Russia si sarebbe ritirata dal progetto dopo il 2024

MeteoWeb

La Russia ha annunciato più volte il ritiro dal progetto della Stazione Spaziale Internazionale, ma non lo ha ancora notificato ai partner: l'agenzia Tass, citando il capo di Roscosmos Yury Borisov, riporta che il processo inizierà dopo il 2024 e terrà conto dello stato tecnico della Stazione. "Abbiamo appena detto che inizieremo il processo di ritiro dopo il 2024. Se accadrà a metà del 2024 o nel 2025 ciò dipenderà tra le altre cose dallo stato e dalla capacità lavorativa della stessa Iss. Non è un segreto," ha affermato Borisov in un'intervista al canale televisivo Rossiya-24.

Il 26 luglio scorso Borisov aveva annunciato che la Russia si sarebbe ritirata dal progetto dopo il 2024, quando inizierà la realizzazione della stazione spaziale russa: quest'ultima sarà una priorità chiave negli sforzi di esplorazione spaziale di Roscosmos, ha evidenziato Borisov.