Ennesima tempesta di sabbia in Iran: scuole e uffici chiusi a Teheran e dintorni

L'ennesima tempesta di sabbia ha ricoperto Teheran e la regione circostante: è la quarta violenta tempesta da metà aprile nel Paese

MeteoWeb

Scuole e uffici governativi sono rimasti chiusi oggi a Teheran, capitale dell’Iran, e in molte altre città del Paese, dopo che l’ennesima tempesta di sabbia ha ricoperto Teheran e la regione circostante. La TV statale ha avvertito della scarsa qualità dell’aria e ha consigliato agli anziani, ai malati e ai bambini di prendere precauzioni.  

Questa è la quarta tempesta di sabbia violenta da metà aprile nel Paese e la seconda volta che Teheran chiude scuole e uffici governativi a causa di questi eventi (la prima volta è stata a maggio). Tuttavia, l’ovest del Paese, lungo il confine con l’Iraq, ha visto frequenti chiusure di scuole e uffici a causa delle tempeste di sabbia. 

Teheran è tra le città più inquinate al mondo. Gli esperti danno la responsabilità alle scarse politiche governative, alla desertificazione e al basso livello dell’acqua, nonché al cambiamento climatico, per la frequenza e l’intensità delle recenti tempeste di sabbia.