Vaiolo delle scimmie: via libera dell’EMA all’uso del vaccino Imvanex

Il profilo di sicurezza di Imvanex è "favorevole, con effetti collaterali da lievi a moderati", "i benefici sono maggiori dei rischi"

MeteoWeb

Via libera dell'Agenzia europea del farmaco all'utilizzo del vaccino anti-vaiolo Imvanex anche contro il vaiolo delle scimmie. Il Chmp, Comitato per i medicinali a uso umano dell'ente regolario Ue, ha raccomandato infatti di estendere l'indicazione attuale del prodotto per includere la protezione degli adulti contro il Monkeypox virus. Il vaccino della danese Bavarian Nordic è approvato in Unione europea dal 2013 per la prevenzione del vaiolo: contiene una forma attenuata (indebolita) del virus 'Vaccinia Ankara', correlato al virus del vaiolo, ed è considerato un potenziale 'scudo' anche contro il vaiolo delle scimmie, per la somiglianza tra il Monkeypox virus e il virus del vaiolo.

Il Chmp ha basato la propria raccomandazione sui dati di diversi studi condotti negli animali, secondo cui primati non umani vaccinati con Imvanex mostravano protezione anche contro il virus del vaiolo delle scimmie. Gli esperti hanno quindi ritenuto che da queste ricerche si possa dedurre l'efficacia del prodotto nella prevenzione del Monkeypox virus nell'uomo, ma per confermalo "l'azienda raccoglierà dati da uno studio osservazionale che sarà condotto durante l'epidemia di vaiolo delle scimmie in corso in Europa", è stato spiegato in una nota. Il profilo di sicurezza di Imvanex è "favorevole, con effetti collaterali da lievi a moderati", e il Chmp ha concluso che "i benefici sono maggiori dei rischi", ha precisato l'EMA.