Storica scoperta nel canale della Manica: ritrovati i relitti della flotta di Luigi XVI

Tre relitti dell'era Luigi XIV sono stati identificati al largo della costa nord-occidentale della Francia, nel canale della Manica

MeteoWeb

Tre relitti giacciono al largo delle coste francesi da più di tre secoli e la loro posizione è nota da 30 anni. Ora un’autorità li ha esaminati e datati, sebbene saranno necessarie ulteriori indagini per portare a termine le analisi dei relitti.

Si tratta di tre relitti dell’era Luigi XIV, identificati al largo della costa nord-occidentale della Francia. Il Ministero della Cultura francese ha annunciato che i relitti al largo della costa di Saint-Vaast-la-Hougue in Normandia sono navi della flotta del re francese che combatté nella battaglia di La Hougue contro l’Inghilterra e i francesi nel maggio 1692.

Il subacqueo Christian Cardin ha scoperto i relitti nel 1990 e ha riferito la sua scoperta alle autorità francesi. Cardin aveva localizzato i relitti con un magnetometro in quel momento, come ha spiegato l’archeologa Cécile Sauvage dell’Agenzia per la ricerca archeologica subacquea (DRASSM). Durante ulteriori immersioni è stato trovato del legno. I relitti non sono stati ufficialmente esaminati in quel momento. Secondo i reperti, i relitti sono in buone condizioni. Un relitto era “abbastanza eroso“, ha detto Sauvage. Le parti in legno della nave erano gravemente danneggiate e quindi necessitavano urgentemente di ulteriori indagini. Gli altri due relitti sono sepolti sotto un metro di fango e sono quindi ben conservati. Tuttavia, le loro indagini sono difficili.

Gli scienziati sperano di ottenere nuove informazioni sulla costruzione navale al tempo di Luigi XIV Gli oggetti trovati nei relitti potrebbero anche fornire informazioni sulla vita a bordo.