Caldo infernale in Iraq, molte località a +50-51°C: giorno libero per i lavoratori statali

Temperature di +50-51°C in Iraq alle prese con un'ondata di calore: a causa del caldo, almeno 10 province hanno sospeso gli impegni lavorativi

MeteoWeb

Temperature bollenti in Iraq, con molte località che oggi hanno raggiunto o persino superato i +50°C a causa di un'ondata di caldo intenso. Molte delle città irachene sono state oggi in cima alla lista dei luoghi più caldi del mondo. Tra le temperature più elevate di oggi, giovedì 4 agosto, segnaliamo: +51°C a Nassiriya, Basra, Amara, +50°C a Badra, Kerbela, Samawa, Najaf. +48°C raggiunti a Bagdad.  

Il governo iracheno ha dunque deciso che il caldo è eccessivo per poter lavorare, dando così un giorno libero ai dipendenti statali in molte parti del Paese. Come ha reso noto il sito di Kurdistan24, a causa del caldo, almeno 10 province hanno sospeso gli impegni lavorativi. Nel porto meridionale di Bassora, ai dipendenti statali sono stati concessi quattro giorni di vacanza. Si registrano anche numerosi blackout che impediscono all'aria condizionata di funzionare con regolarità.