Da una cometa a Madrid: pioggia di meteore sulla Spagna | VIDEO

Si pensa che la pioggia di meteoriti Alpha Capricornids si sia formata da 3500 a 5000 anni fa, mentre la cometa si deve essere formata in contemporanea al sistema solare

MeteoWeb

Gli sciami meteorici si verificano quando la Terra passa attraverso il percorso disseminato di detriti di una cometa, che quando si avvicina al Sole e i ghiacci “sublimano” da solido a gas, espelle un flusso di materiale che indugia sul posto. Quando questi oggetti entrano in collisione con l’atmosfera terrestre, bruciano come meteore brillanti, le più luminose delle quali sono conosciute come palle di fuoco.

Utilizzando i filmati delle telecamere a terra in tutta Europa, inclusa la  telecamera di ESA gestita della rete AllSky7 a Cebreros, in Spagna, e le telecamere della Southwestern Europe Meteor Network (SWEMN), la traiettoria della palla di fuoco è stata calcolata da SWEMN. Entrando nell’atmosfera a un’altezza di 100 chilometri sopra Madrid e bruciando a 77 chilometri sopra la provincia spagnola di Guadalajara, si pensa che il corpo ghiacciato avesse una dimensione di circa 10 cm prima del contatto con la Terra, si legge in un post pubblicato sulle pagine social dell’ESA.

Si pensa che la pioggia di meteoriti Alpha Capricornids si sia formata da 3500 a 5000 anni fa, quando metà della cometa 169P/NEAT si disintegrò e cadde disintegrandosi e diventando polvere. La cometa stessa si sarà formata contemporaneamente al nostro Sistema Solare, circa 4,6 miliardi di anni fa.

La scia polverosa di questa antica cometa si è spostata nell’orbita terrestre creando meteore rare ma ragionevolmente luminose. Al suo apice crea solo circa cinque meteore all’ora, ma di solito sono molto luminose e spesso diventano meteore particolarmente luminose.

Man mano che questa processo va avanti si presume che la ‘pioggia’ di meteore diventi più forte. Entro l’anno 2220, dovrebbe essere più forte di qualsiasi pioggia di meteoriti annuale attuale.

Pioggia di meteore su Madrid | VIDEO