L’annuncio di Elon Musk: collegamento internet satellitare diretto sui cellulari, niente più “zone morte”

Il satellite Starlink V2 trasmetterà direttamente ai telefoni cellulari, eliminando le "zone morte"

MeteoWeb

Dal prossimo anno provider e server potrebbero diventare inutili: ciò grazie ad una connessione ad internet totale, in ogni angolo del mondo, senza zone oscure, con copertura veloce anche nelle aree remote. Quanto annunciato da Elon Musk potrebbe cambiare la storia della connessione sul pianeta: il miliardario fondatore di SpaceX ha infatti avviato una collaborazione con TMobile, una delle maggiori compagnie di telecomunicazioni degli Stati Uniti.

Dal palco di Boca Chica, Texas, dove si trova la base spaziale di SpaceX, Musk ha presentato un progetto rivoluzionario: attraverso l’uso dei satelliti, SpaceX e TMobile promettono di garantire, tra un anno, il collegamento diretto sui cellulari, bypassando server e provider, senza più bisogno di cavi sotterranei. A consentire l’innovazione sarà il satellite Starlink V2, che garantirà ai consumatori americani di usare ovunque il wireless controllato da TMobile. Il progetto partirà con una serie di servizi di messaggistica entro fine 2023.

Starlink V2 trasmetterà direttamente ai telefoni cellulari, eliminando le “zone morte“: oltre a cambiare la qualità della connessione, con una velocità di trasmissione senza precedenti, potrebbe significare che provider e server verranno bypassati dal collegamento diretto spaziale alla rete internet.