La NASA rivela cosa sono gli “spaghetti” trovati da Perseverance su Marte

Un "gomitolo" è stato avvistato da Perseverance un paio di settimane fa a Hogwallow Flats, gli astronomi ora credono di sapere di cosa si tratta

MeteoWeb

Su Marte ci sono detriti "alieni": tra le altre cose, si tratta di resti dall'hardware di ingresso, discesa e atterraggio (EDL) di Perseverance. Il rover della NASA si è imbattuto in molti di questi pezzi, fotografandoli in modo che gli ingegneri possano studiarli.

Durante il suo atterraggio il 18 febbraio 2021, una serie di elementi hardware ha rallentato la velocità del veicolo spaziale da 20.000 km/h, quando è entrato nell'atmosfera marziana, a essenzialmente zero km orari quando è stato delicatamente posizionato in superficie da una "gru". Il tutto è successo in soli 7 minuti.

Una volta completato il compito, l'hardware EDL come il paracadute, il guscio posteriore, lo scudo termico e la gru sono stati tutti spinti lontano dal rover Perseverance, schiantandosi su Marte a una certa distanza dal rover per non danneggiarlo.

Nell'ultimo anno e mezzo, il team di Perseverance ha individuato e catalogato circa una mezza dozzina di frammenti sospetti di EDL. Il primo pezzo è stato scoperto il 16 aprile 2022, quando un oggetto insolitamente luminoso è stato individuato in una delle foto panoramiche Mastcam-Z di Perseverance. "Al materiale è stato assegnato un nome descrittivo: 'materiale brillante'. Nessuno sapeva cosa fosse in quel momento, ma forse il rover avrebbe potuto dare un'occhiata più da vicino mentre si arrampicava sul delta nelle settimane successive," ha scritto la NASA in un post sul blog.

Diversi mesi dopo, Perseverance è arrivato in quel luogo nel delta, chiamato Hogwallow Flats. Il 12 giugno 2022, ha fotografato il misterioso oggetto, sospettato di essere un pezzo di isolamento multistrato (MLI) della gru, realizzato in Perforated Aluminized Kapton (PAK) o Mylar, che sventola nel vento come una bandiera.

Nella stessa regione, il rover ha anche catturato una foto di una palla annodata in rapido movimento (prima immagine in alto) composta da "materiale simile a un filo", come "spaghetti" arrotolati. Potrebbe essere Dacron, una rete utilizzata nelle coperte termiche, secondo il team operativo. È interessante notare che Hogwallow Flats è a più di 2 km dalle zone di impatto dell'hardware EDL di Perseverance. "Hogwallow Flats sembra essere un punto di raccolta naturale per i detriti EDL trasportati dal vento," ha osservato la NASA.

Il compagno di Perseverance, il drone-elicottero Ingenuity, si è imbattuto in alcuni dei detriti dell'EDL. Il 19 aprile 2022, ha sorvolato il luogo di impatto del guscio posteriore e del paracadute di Perseverance, scattando immagini ad alta risoluzione dei resti.

Tali campi di detriti, intenzionalmente abbandonati e proiettati a distanza, non sono rari su Marte, poiché gli atterraggi sul Pianeta Rosso sono in genere eventi alquanto violenti. Anche i rover Opportunity e Curiosity hanno fotografato quelli che si sospetta siano i loro detriti EDL.

Per ora, fare atterrare in sicurezza un veicolo spaziale su Marte è la priorità numero uno, ma mentre continuiamo a portare rover sul pianeta, i ricercatori dovranno considerare gli effetti di tale spazzatura spaziale. "Gli ingegneri che progettano hardware EDL per missioni future dovranno considerare l'impatto (letteralmente) dei loro progetti sia su Marte che sui requisiti della missione," ha affermato la NASA.