Forti piogge in Afghanistan: le inondazioni improvvise hanno ucciso 31 persone

Le forti piogge hanno causato vittime in un Afghanistan già piegato, nel mese di luglio e di giugno, dal maltempo che ha ucciso almeno 59 persone

MeteoWeb

Forti piogge hanno provocato inondazioni improvvise, uccidendo in Afghanistan almeno 31 persone, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale dei talebani, la Bakhtar. L’inondazione si è verificata domenica nella provincia settentrionale di Parwan. Secondo l’agenzia tra i morti ci sono anche donne e bambini e altre 17 persone sono rimaste ferite. I dispersi, ad oggi, sono anche 100 dispersi e sono in corso le operazioni di ricerca.

Le inondazioni improvvise hanno spazzato via dozzine di case nei tre distretti colpiti a Parwan. La provincia è circondata da montagne e molto spesso è vittima di inondazioni dovute a forti piogge.

Il dipartimento meteorologico locale ha affermato che nei prossimi giorni sono previste più piogge nella maggior parte delle 34 province dell’Afghanistan. Forti piogge e inondazioni improvvise in tutto il paese hanno ucciso 40 persone lo scorso luglio e 19 il mese prima.